Spalletti, Modric? credo resti al Real

Modric o niente: senza di lui il mercato dell’Inter si fermerà a Keita – Sky

Atletico Madrid-Inter, Spalletti: "Modric? Difficile, non credo verrà. Ma con lui saremmo fortissimi"

Poi dentro il primo c'è questa sua giocata, molti palloni persi sulla trequarti e se non ci metti una pezza poi si dà la colpa ai difensori. Al termine della gara Spalletti si è detto soddisfatto a metà: "Nel primo tempo è stata un'ottima Inter, nel secondo è stata un'Inter che deve migliorare". Dovevamo fare nel secondo quello fatto nel primo, dobbiamo farlo sempre. "Tutti hanno imparato la mentalità che ha dato alla squadra Simeone". Noi - aggiunge - dobbiamo lavorare sulla continuità, sulla completezza, sull'insistenza: "quando si alza il ritmo c'è qualcuno che abbassa il suo livello di rendimento e questo non può esistere".

Ma Spalletti è soddisfatto?
"Sì, io sono sempre competitivo ad ogni allenamento. Quando varco il cancello della Pinetina voglio vincere la partitina e dare il massimo per il risultato".

Il sogno Modric?
"Non lo so, se ne occupa il direttore". Lui gestisce i rapporti con le altre squadre. Il fatto che uno che ha vinto la finale di Champions League fosse interessato e gli sarebbe piaciuto poter vestire i colori dell'Inter mi riempie di gioia. Credo sia difficile portare a casa giocatori come quelli, però la società è stata presente e forte per creare un corretto interesse per giocatori come lui.

C'è voglia di tornare qui a giugno? "Sì, si vince lo Scudetto e si va in finale Champions".

Secondo Alessandro Sugoni di Sky Sport l'Inter non acquisterà un altro centrocampista nel caso in cui non dovesse riuscire ad ingaggiare Luka Modric e senza di lui il mercato si fermerà a Keita Baldé. Se non verrà, come credo, è perché il Real Madrid non vuole privarsene. "Sono già felice che sia stato interessato a venire da noi, la società ha creato i presupposti giusti", ha proseguito Spalletti dopo l'amichevole vinta con l'Atletico.

Altre Notizie