Dave Bautista pronto a lasciare i Guardiani della Galassia

Dave Bautista a un incontro con i fan

Getty Images

La storia è nota: a seguito di molti controversi tweet riesumati in rete, James Gunn è stato licenziato dalla Disney come regista di Guardiani della Galassia Vol. 3.

Inoltre, stando quanto spiega ora l'insider Jeremy Conrad sul suo sito MCUCosmic, il boss dei Marvel Studios Kevin Feige sta facendo del suo meglio per mantenere lo script originale di Gunn per Guardiani della Galassia vol.3, cercando di preservare la sua visione. Da allora, la Disney e la Marvel erano rimaste in silenzio sui loro piani per il franchise mentre il cast dei precedenti due film dei Guardiani mostrava sostegno per la reintegrazione di Gunn nella produzione, soprattutto Bautista. L'abbandono sembra evidentemente anche confermare che lo studio non ha intenzione di reintegrare il regista. Forse proprio per questo motivo, Disney sembra averci ripensato, o almeno è questo che riporta The Hollywood Reporter. A quest'ipotesi l'attore Dave Bautista, interprete di Drax nel film, aveva risposto in modo molto chiaro: se ciò fosse avvenuto, avrebbe lasciato il progetto. La Disney al momento tace, ma pare certo che non abbia intenzione di ripensarci, nonostante le oltre 300.000 firme raggiunte in pochissimi giorni dalla petizione lanciata dai fan perché riassumesse James Gunn. Secondo una fonte apparentemente molto attendibile, la Disney sarebbe disposta a pagare a Gunn una buona uscita che oscilla tra i 7 e i 10 milioni. Disney, Marvel e i rappresentanti di Gunn non hanno per ora voluto commentare.

"Non è stato ancora presa una decisione definitiva, e sono ancora in corso conversazioni a riguardo".

Altre Notizie