Banca Carige: si dimette l'avvocato Massimo Pezzolo

Fuga da Carige anche Lucia Venuti si dimette

Banca Carige, i piccoli azionisti si rivolgono alla Procura: «Fate chiarezza»

Nuove dimissioni dal Cda di Carige.

L'addio renderà ancora una volta le azioni Banca Carige le sorvegliate speciali di Borsa Italiana, soprattutto alla luce delle recenti performance del titolo, ieri affossato dalla sonora bocciatura di Moody's.

Era da aspettarselo che qualcosa del genere accadesse con tutto ciò che nell'ultimo mese Banca Carige ha subito: Moody's ha deciso di tagliare il suo rating di base portandolo da Caa1 a Caa2 e modificando quello a lungo termine a Caa3 da Caa2) e quello sul deposito a lungo termine a Caa1 da B3. "L'avvocato Pezzolo ha motivato le proprie dimissioni ritenendo esaurito il proprio mandato con l'approvazione della relazione semestrale e la convocazione dell'assemblea degli azionisti, nonché con l'approvazione della della risposta alla lettera della Bce", si legge nella nota. Sui ritardi nell'emissione del bond subordinato e della cessione degli asset non strategici, sostiene il cda, hanno pesato le condizioni del mercato e la ricerca di acquirenti adeguati, ma anche senza il bond la banca potrà raggiungere, entro il 2018, i target patrimoniali. Il consiglio ha, inoltre, analizzato le offerte vincolanti ricevute su un portafoglio di posizioni Utp fino a 400 milioni e ha deliberato di assegnare a Bain Capital Credit un periodo di esclusiva, fino al 15 ottobre, chiarendo che l'approvazione di questa proposta è rimessa al cda nella composizione che risulterà dopo l'assemblea di settembre. Per i giudici, che hanno assolto tutti i vertici del Centro, l'ex numero uno dell'istituto di credito ligure avrebbe anche consigliato agli amici come frodare il fisco: "Le conversazioni - proseguono i giudici - sembrano tratte da pellicole cinematografiche".

Altre Notizie