Sciopero Ryanair: il 10 agosto oltre 140 voli cancellati

Ryanair taglia 400 voli

Ryanair, sciopero il 10 agosto

Per venerdì 10 agosto è previsto un nuovo sciopero che rischia di mettere a repentaglio le vacanze sul territorio europeo, proprio nel periodo estivo in cui c'è il picco di partenze. A incrociare le braccia sono i piloti di Svezia, Belgio, Irlanda, Svizzera e Germania, che lavorano per la compagnia irlandese.

Ryanair cancella 250 voli in Germania per venerdì 10 agosto, reagendo così all'annuncio dello sciopero indetto dal sindacato tedesco Cockpit. Sia i piloti che i membri dell'equipaggio chiedono migliori condizioni economiche, che Ryanair ha rifiutato di concedere finora. Il sindacato ha proclamato lo sciopero tra le 3.01 del mattino di venerdì e le 14.59 del sabato. Ryanair, che "si scusa sinceramente con i clienti per queste interruzioni, che abbiamo fatto del nostro meglio per evitare" ha detto il chief marketing officer Kenny Jacobs, giudica questi scioperi "del tutto ingiustificati". "Allo stesso tempo non ha dato alcun segnale per trovare una soluzione". Inoltre è stato assicurato che nelle ore di stop l'85% dei voli, su base europea, sarà comunque garantito dalla compagnia. Su tutte le furie Kenny Jacobs, della dirigenza di Ryanair.

La stessa compagnia aerea si è scagliata contro i piloti ritenendo lo sciopero "non necessario, ingiustificato e irresponsabile", sostenendo che ad essere danneggiati saranno i clienti, oltre che "gli affari e il valore delle azioni" della società. Al suo fianco, Peter Bellew, ha sottolineato che i piloti percepiscono 190 mila euro all'anno, "che rappresenta un buono stipendio".

Il 25 e 26 luglio scorso erano stati quasi 100mila i passeggeri lasciati a terra, con circa 500 voli cancellati.

Altre Notizie