Radiocor: Iran: Trump, minaccia conseguenze "gravi" per chi viola nuove sanzioni

Usa: scatta primo round di sanzioni contro Iran. Vittima anche l'Italia

Trump minaccia l'Iran. Tornano le sanzioni Usa

L'amministrazione Usa varera' quindi nuove sanzioni il 5 novembre per colpire petrolio, banche e i settori della cantieristica e delle spedizioni navali.

Dalla Gran Bretagna intanto alla Bbc Radio4 Alistair Burt, viceministro degli Esteri di Londra responsabile del dossier mediorientale, ha ribadito la sua fedeltà agli accordi presi con l'Iran sul nucleare e si è distanziato dalla idee di Trump.

Dure le parole da parte del numero uno americano che ha confermato la linea dura contro l'Iran ma soprattutto ha lanciato un chiaro avvertimento agli altri Paesi.

Nonostante i dubbi dello storico alleato inglese, il presidente americano Donald Trump ha però deciso di proseguire con la sua strategia minacciando anche i Paesi che abbiano legami economici con l'Iran. "Le sanzioni sono state ufficialmente lanciate". Il commercio tra Iran e Bruxelles, ha sottolineato, "è un aspetto fondamentale del diritto iraniano di avere un vantaggio economico in cambio di ciò che hanno fatto finora, che è conforme a tutti i loro impegni relativi al nucleare".

Le restrizioni commerciali volute da Washington prevedono inoltre la revoca dei permessi concessi - in precedenza - alla Repubblica islamica per esportare tappeti e cibo locale, come i famosi pistacchi.

"E' un elemento chiave dell'architettura globale di non proliferazione nucleare, cruciale per la sicurezza dell'Europa, della regione e del mondo intero".

La scelta degli Stati Uniti di reintrodurre sanzioni anti-iraniane, entrate in vigore nella notte tra lunedì e martedì, colpisce i settori delle transazioni finanziarie, dell' export materie prime, e del mercato automobilistico.

Altre Notizie