'No vax non siete i benvenuti', cartello in gelateria - Liguria

Qui niente no vax, spunta cartello in gelateria

Il cartello apparso nella gelateria di Chiavari e postato su Facebook

"Free-vax, no-vax, siete un pericolo per la comunità in cui vivete". Protagonista del gesto il proprietario e gestore della Cremeria Spinola della città ligure che ha deciso di rilanciare la sua iniziativa anche sul profilo facebook del negozio.

"Non siete i benvenuti nella mia gelateria", sigilla, con firma, Matteo Spinola, assumendosi la responsabilità della sua esternazione, per una volta affidata ai social solo in seconda battuta. Questo in sintesi il contenuto di un cartello apparso nella vetrina di una gelateria di Chiavari, la Cremeria Spinola.

Il post, inutile dirlo, è stato rilanciato da molti gruppi e migliaia di utenti diventando ben presto virale. E sulla vetrina brillano al sole quelle parole scritte a mano, con una grafia ordinata, ad inchiostro nero, intorno al vetro si specchia il monte di Portofino: "Non voglio nel mio paese le vostre leggi omicide e faccio a meno del vostro denaro - conclude il testo - no vax e free vax non siete i benvenuti nella mia gelateria". Sulla pagina Facebook del gruppo 'Libertà di scelta vaccinale in Italia' si evocano leggi razziali e indagini della procura: "Come al tempo dei nazisti che non facevano entrate gli ebrei nei locali, oggi questa gelateria e il suo titolare scrivono una delle pagine più tristi della storia italiana". E ancora: "Complimenti per la spaventosa ignoranza che dimostri".

"Non sono un eroe, ma non potevo più stare zitto", spiega il gelataio che è nato a Bologna quarantatre anni fa, ha studiato sociologia e marketing a Milano e sette anni fa ha deciso di cambiare vita: "Fino al decreto Milleproroghe ho taciuto, poi non ce l'ho più fatta. Per mancanza di clienti"; "Vediamo se arriva l'ASL nella sua gelateria, se è tutto ok?."; "Spero che così sarai costretto a chiudere chissà che ti si 'apra' la mente". "Non si può stare zitti sempre, e ho sentito la necessità di intervenire".

Altre Notizie