Contribuenti in difficoltà, governo: "pace fiscale dal 2019"

Una delle priorità è di non interferire con la rottamazione bis, ancora incorso.

Pace fiscale, obiettivo 3,5 miliardi di euro: Governo al lavoro per attuare uno dei provvedimenti economici più cari alla Lega di Matteo Salvini. Ricordiamo che parliamo di una misura una tantum: successivamente non sarà possibile applicarla. La misura potrebbe essere inserita anche nel decreto fiscale collegato che anche quest'anno dovrebbe accompagnare la legge di Bilancio. Ovviamente verranno valutate tutte le situazioni singolarmente perché in caso di difficoltà l'aliquota scende al 10% o addirittura al 6%. Viene riferito che si stanno ancora studiando i dettagli anche per evitare che la pace fiscale si sovrapponga alla rottamazione delle cartelle ancora in corso.

Altre Notizie