Juventus, con Ronaldo 120 milioni in più di ricavi

Calciomercato Juventus Pogba torna se parte Pjanic

Getty Images Calciomercato Juventus Pogba dalla vittoria Mondiale a un ritorno incredibile

Guillem Balague, biografo di Cristiano Ronaldo si racconta a Tuttosport e spiega diverse verità sull'addio di CR7 al Real Madrid e sulla scelta del portoghese di vestire la maglia bianconera. E a marcarlo è Francesco Coco. "Era forte fisicamente. Tenergli testa non fu facile", ricorda l'ex terzino nerazzurro alla Gazzetta dello Sport. Però la sua personalità mi aveva colpito.

E Coco lascia spazio anche ad un aneddoto su Di Biagio, relativo al momento dello scambio delle maglie a fine gara: "All'inizio Gigi non la voleva (la maglia di Cristiano, ndr)". La accettò per mancanza di alternative: non poteva sapere chi sarebbe diventato Ronaldo. Per i meno avvezzi, il valore in queste simulazioni per console rappresenta la forza del calciatore in relazione a tutti gli attributi, i più importanti in un attaccante come Ronaldo sono: tiro, dribbling, fisico e velocità. Quelle che condurrebbero in Premier dove sono disposti a fare carte false pur di avere Pjanic, nonostante vi sia una differenza sostanziale tra Blues e Citizens: i primi guarderanno le partite della prossima Champions League dal divano di casa, i secondi vi prenderanno parte da protagonisti assoluti, sulla carta. "Anche la questione con il fisco ha avuto il suo peso, Cristiano si è sentito indifeso, è come se il Real gli avesse detto: "Sono problemi tuoi, cosa possiamo farci noi...". In particolare, dopo l'incontro con l'agente Ramadani a Milano, si è iniziato a parlare con insistenza del Chelsea di Maurizio Sarri, che però ha appena preso dal Napoli Jorginho nello stesso ruolo.

Altre Notizie