Stangata europea su Google, maxi-multa da 4,3 miliardi per Android

Google, in arrivo nuova maxi multa Ue per il sistema Android

Android costerà a Google una multa miliardaria

L'anno scorso la Ue inflisse a Mountain view una multa, già record, di 2,4 miliardi di euro per aver favorito il suo servizio di comparazione di prezzi Google Shopping a scapito degli altri competitor.

Ancora una maxi-multa a Google.

La stangata era nell'aria e puntualmente è arrivata.

Nuova multa record per Google dalla Commissione Ue, la più alta mai comminata: dovrà pagare 4,3 miliardi di euro per aver abusato della posizione dominante del suo sistema operativo Android. Già nel 2016 la Commissione europea aveva concluso che senza alcun dubbio "Google obbliga i produttori che desiderano preinstallare l'app store di Google per Android, Play Store, sui loro dispositivi, a preinstallare il motore di ricerca Google e ad impostarlo come provider predefinito".

Oltre a questo l'Europa ha indagato anche sui pagamenti agli operatori telefonici, che sarebbero stati spinti a vendere solo dispositivi con a bordo versioni di Android certificate da Google, quindi con le Google App a bordo.

La multa ai danni di Google che sarà annunciata alle 13:00 nella conferenza stampa del commissario all'Antitrust Europeo, Margrethe Vestager, è destinata a cambiare radicalmente l'approccio dei produttori nei confronti del sistema operativo Android.

In base alle regole della concorrenza, le multe possono arrivare fino al 10% del fatturato, che per Alphabet, casa madre di Google, nel 2017 è stato di 110,9 miliardi di dollari. È infatti in corso una terza indagine: l'accusa per Google è di aver limitato volontariamente la pubblicità di aziende rivali attraverso il sistema Google AdSense.

Altre Notizie