Thailandia, Elon Musk nelle grotte

Elon Musk ha offerto una strana soluzione per aiutare i ragazzi thailandesi bloccati nella rete di caverne sotterranee

Elon Musk ha offerto una strana soluzione per aiutare i ragazzi thailandesi bloccati nella rete di caverne sotterranee

L'imprenditore sudafricano nei giorni precedenti aveva anche fatto testare in una piscina di Los Angeles una speciale capsula sottomarina per portare fuori i ragazzi della squadra di calcio dei "Cinghiali" e il loro allenatore dalle grotte.

Così ha risposto Musk ad una richiesta su twitter, annunciando che sono partiti i colloqui con il governo thailandese per fornire tutto l'aiuto possibile e contribuire alle operazioni di salvataggio dei 12 ragazzi intrappolati nella grotta da due settimane con il loro allenatore Tham Luang. Dopo il sospiro di sollievo per il ritrovamento del gruppo che era scomparso improvvisamente durante una passeggiata, adesso gli sforzi dei soccorritori sono concentrati sulle soluzioni per salvare la vita dei dodici giovani calciatori e del loro allenatore. I soccorritori stanno avendo molte difficoltà nel cercare di metterli in salvo, tanto che Elon Musk, CEO di Tesla e fondatore di SpaceX, ha proposto il proprio aiuto.

Bisogna fare presto, per l'appunto, perché più passa il tempo, più la quantità di ossigeno si riduce mettendo a repentaglio la sopravvivenza del gruppo. In questo modo si aggirerebbe il problema del livello dell'acqua, ancora troppo alto.

"Forse vale la pena provare: inserire un tubo di nylon di 1 metro di diametro (o un set di tubi più corto per le sezioni più difficili) attraverso la rete di grotte e gonfiare con l'aria come un castello gonfiabile", ha scritto.

Altre Notizie