Tensione all’ospedale di Napoli, uomo tenta di aggredire il ministro Grillo

Facebook dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli

Il personale del reparto (medici e infermieri) si sarebbe organizzato con ferie e malattie per non mancare alla festa del primario, che celebrava così il nuovo incarico.

"Il direttore Russo mi ha spiegato che non risulterebbe alcun atto in cui sia stata autorizzata la chiusura nella notte tra venerdì e sabato scorso del reparto di Chirurgia vascolare e tantomeno lo spostamento in altri reparti delle persone ricoverate che poi sarebbero rientrare al loro posto la mattina successiva", lo afferma il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, che aggiunge: "Ciò comporterebbe anche l'accusa di interruzione di pubblico servizio". Lo annuncia il direttore generale della Asl Na1, Mario Forlenza, il quale ha sospeso - "per motivi cautelari con riferimento a notizie riferite da più parti" - il primario, dottor Francesco Pignatelli.

"Pensavo che questo stop alle attività legato alla festa del primario fosse una fake news - dice la mistra alla Sanità Giulia Grillo in visita negli ospedali a Napoli -". Da lunedì infatti comincerà un'ispezione nel Reparto di Unità operativa complessa di Chirurgia Vascolare dell'Ospedale del Mare a Napoli dopo la sospensione del primario. E sarà avviato anche un procedimento disciplinare, in merito a eventuali ipotesi di contestazioni sulla base del contratto. "Lui stesso ha riconosciuto che l'errore è stato non chiedere". Qualche giorno fa un paziente è stato 'dirottato' proprio da quel reparto dall'Ospedale del Mare al San Giovanni Bosco nonostante avesse una grave patologia vascolare. Oggi Pignatelli e Forlenza si parleranno in direzione generale. "Pignatelli ha riferito che nessuno ha subìto danni - sottolinea - ma ci sono quelli di immagine che abbiamo subito a fronte di un lavoro faticoso e durissimo che stiamo facendo per far funzionare al meglio l'Ospedale del Mare". "Lo Smi di Napoli esprime tutta la sua soddisfazione per la visita del Ministro della Salute nella nostra città - scrive in una nota il segretario Ernesto Esposito - per la sensibilità ed attenzione ancora una volta dimostrata verso i cittadini campani". Nessun provvedimento, al momento, per il resto dell'equipe del reparto.

Altre Notizie