Ora il Milan è di Elliott: "Abbiamo grandi ambizioni. Subito 50 milioni"

Verso il «nuovo» Milan nel segno di Paolo Maldini

Milan, Elliott annuncia il controllo della società: “Subito 50 milioni poi ulteriori investimenti”

Ad annunciarlo è stato il fondo americano attraverso un comunicato.

Il fondo d'investimento statunitense Elliott, con sede a New York, ha comunicato martedì sera che Project RedBlack, la società lussemburghese che controlla e che ha creato per finanziare il Milan, ha ottenuto la proprietà e quindi il controllo della società che fino a oggi ha detenuto la maggioranza del club, la Rossoneri Sport Investment Luxemburg dell'investitore cinese Yonghong Li. Termina così in pochi mesi l'avventura di Li Yonghong in sella al Milan dopo averla acquistata da Silvio Berlusconi. "Tale trasferimento è avvenuto all'esito dell'escussione di alcune garanzie a seguito dell'inadempimento, da parte del precedente proprietario del Milan, delle proprie obbligazioni nei confronti di Elliott", viene spiegato nella nota.

Prosegue il comunicato ufficiale: "Adesso che ha assunto il controllo la visione per il Milan è chiara: creare stabilità finanziaria e di gestione; ottenere successi di lungo termine cominciando dalle fondamenta e assicurandosi che il club sia adeguatamente capitalizzato; condurre un modello operativo sostenibile che rispetti le regole della UEFA sul Financial Fair Play". Elliott è pienamente consapevole della sfida e dell'impegno che derivano dall'essere proprietari di un'istituzione così importante.

Preziosa anche l'indicazione arrivata dal punto di vista economico, l'annuncio di immettere liquidità nelle casse del club, probabilmente per finanziare un mercato asfittico che attualmente ha visto arrivare a Milanello solo tre parametri zero, Reina, Strinic e Halilovic: "Come prima misura Elliott intende apportare 50 milioni di Euro di equity al club per stabilizzarne le finanze, e pianifica di apportare, nel tempo, ulteriori capitali per finanziare la crescita di AC Milan".

Inoltre, Elliott annuncia anche la volontà di perseguire in futuro obiettivi ambiziosi sul campo con il tecnico Gennaro Gattuso e i suoi giocatori. Bisognerà fare cessioni di lusso, questo è sicuro, per tornare più in fretta possibile in linea con le normative del FPF e contemporaneamente bisognerà tentare di costruire una squadra competitiva per tornare immediatamente in Europa, senza la quale Elliott non otterrebbe quell'aumento di valore del club, che è invece l'obiettivo principale.

Altre Notizie