Fatturazione elettronica per tutti: vantaggi, scadenza e uso obbligatorio

Fattura elettronica ecco chi la deve fare

Prorogata la fattura elettronica per acquisto di carburanti. Sintesi. (di Luca De Franciscis)

Qui trovi una spiegazione esaustiva sul sistema digitale di produzione, trasmissione e conservazione delle fatture.

Qual è la procedura che si dovrà seguire?

In caso di mancato superamento dei controlli da parte dell'Agenzia, entro 5 giorni, viene inviata una ricevuta di scarto al soggetto trasmettente; la fattura elettronica si considera quindi non emessa. In questo modo si verificano tutte le informazioni ai fini dei controlli che sono previsti a norma di legge. Soggetta all'obbligo di fatturazione elettronica, la Pubblica Amministrazione deve comunicare al proprio fornitore un codice univoco (codice ufficio per la fatturazione elettronica) costituito da lettere e numeri. Tale codice deve essere riportato all'interno della fattura elettronica, congiuntamente a Partita IVA, indirizzo, data relativa al documento e tutti gli altri dati fondamentali ai fini fiscali.

Fatturazione elettronica. Servizio gratuito in Camera di Commercio in vista dell'obbligatorietà per le aziende dal 2019.

Sono esonerati dall'obbligo della fatturazione elettronica i soggetti che rientrano nel "regime di vantaggio" per l'imprenditoria giovanile (con costituzione di nuove imprese), lavoratori in mobilità (che hanno perso il lavoro) e coloro che applicano il regime forfettario (art. 1, comma 54/89 della legge 23/12/2014, n. 190). Il servizio é facile da usare, non richiede l' installazione di alcun software ed é accessibile in modo sicuro con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

A partire dal 1° luglio 2018 l'obbligo di fatturazione elettronica vige, oltre che per le cessioni di carburante diverse da quelle effettuate nei normali impianti di distribuzione, anche per quelle prestazioni fornite da soggetti subappaltatori e subcontraenti nelle imprese operanti con un contratto di appalto con la pubblica amministrazione.

In sintesi si ricorda che l'obbligo della fattura elettronica è stata introdotta per monitorare il corretto utilizzo di fornitura e consumo del carburante, e contrastare fenomeni di evasione e frode all'IVA. Entro l'aprile 2019, invece, le fatture elettroniche potranno essere regolarmente usate nell'ambito dei rapporti commerciali con tutte le PA centrali dei paesi dell'Unione Europea. Innanzitutto i soggetti obbligati alla fatturazione elettronica sono quelli residenti o stabiliti nel territorio dello Stato.

Lo scorso 1° luglio 2018 vi è stato l'avvio anticipato della fattura elettronica per due specifiche tipologie di operazioni, ovvero le cessioni di carburante e le prestazioni dei subappaltatori/subcontraenti nell'ambito degli appalti pubblici.

Sono esclusi dalla fatturazione elettronica i rifornimenti di carburante per aeromobili e imbarcazioni. Si tratta del nuovo servizio del Gruppo Aruba per permettere di gestire ogni fase della fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione.

L'invio della e-fattura avviene grazie ad un codice identificativo del destinatario.

Altre Notizie