Thailandia - Salvati i ragazzi intrappolati nella grotta con il loro coach

GROTTA THAILANDIA: 8 RAGAZZI SALVATI/ Ultime notizie soccorsi: i parenti dei giovani 'assolvono' l'allenatore

Thailandia, via all'estrazione dell'ultimo gruppo dalla grotta

Gli ultimi quattro membri della squadra di calcio giovanile e il loro allenatore sono stati estratti fuori dalla caverna questo pomeriggio, il terzo giorno di una grande operazione internazionale per salvarli.

E' finito l'incubo per i ragazzi e il loro coach, rimasti intrappolati nella grotta di Tham Luang, in Thailandia.

L'operazione è durata diversi giorni: nei primi 2 giorni di soccorsi sono stati liberati 8 ragazzi, a cominciare dai più fragili.

I "Wild Boars" - dal nome della loro squadra - sono entrati nel complesso delle grotte di Tham Luang il 23 giugno.

L'operazione salvataggio non è ancora terminata e già piovono gli inviti a giocare in tutto il mondo.

I medici hanno anche installato un collegamento telefonico nella stanza in cui si trovano i ragazzi per permettere loro di parlare con la famiglia mentre sono in quarantena. Il recupero di queste cinque persone, riferisce la Cnn, slitta a domani. Il primo e' emerso dalla grotta alle 5.40 del pomeriggio di ieri, alle 13.40 in Italia; il secondo 10-12 minuti piu' tardi. Attorno alle ore 14.10 è stato estratto da Tham Luang anche l'ottavo ragazzo a livello complessivo dall'inizio dei soccorsi scattati ieri mattina. Tutti i ragazzi sono in discrete condizioni e sono stati sottoposti alle cure mediche.

Secondo quanto dichiarato inizialmente dai soccorritori, i ragazzi dovevano prima imparare a nuotare e in un secondo momento anche a immergersi. Li hanno infatti guidati attraverso l'oscurità ed i passaggi sommersi verso la foce della struttura di grotte di Tham Luang. Sono dunque otto in totale gli adolescenti riportati in superficie.

A dare l'annuncio i Navy Seals Thailandesi. Uno di loro sarebbe quasi fuori. Anzi. Il tragitto è stato percorso oggi dai ragazzi in circa due ore in meno, grazie all'esperienza accumulata nel blitz alla vigilia. I sommozzatori hanno dovuto attrezzarsi con un equipaggiamento speciale, e far passare le bombole sul proprio fianco, invece che sulla schiena. Previsti nel weekend 50 mm di pioggia, le operazioni proseguono rapidamente. E sono state suddivise in tre tranche. Verranno portati fuori uno alla volta. All'interno della grotta rimangono ancora 4 giovani calciatori oltre all'allenatore della squadra. Le piogge monsoniche potrebbero mettere ancor di più a rischio le attività di soccorso.

Altre Notizie