Salvati 67 migranti, lite nel governo. Conte vedrà Salvini

CIRO GUERRIERO SUL COORDINAMENTO PROVINCIALE LEGA:

Migranti, Salvini: “Porti italiani chiusi anche alle navi militari europee”

La linea di Matteo Salvini sugli immigrati questa volta ha suscitato le reazioni dei suoi colleghi di governo, in particolare i titolari della Difesa Trenta (M5S) e Moavero Milanesi. "Dopo aver fermato le navi delle Ong - dice il ministro dell'Interno - giovedì porterò al tavolo europeo di Innsbruck la richiesta italiana di bloccare l'arrivo nei porti italiani delle navi delle missioni internazionali attualmente presenti nel Mediterraneo". Il riferimento è alle recenti polemiche in merito alla missione europea Eunavformed.

Se da un lato il Viminale ha di fatto chiuso il porto al rimorchiatore, dal ministero dei Trasporti guuidato da Toninelli potrebbe arrivare il via libera all'attracco. Ci incontreremo per trovare un punto di accordo. Rispettiamo la regola, ma ora va cambiata. Si chiamano Creative Fighters e si sono coalizzati contro il Ministro dell'Interno usando l'ironia e l'arte. La posizione del ministro dell'Interno pertanto "non cambia". Se, come Salvini ha annunciato domenica, tra gli argomenti trattati introdurrà anche quello delle missioni militari nel Mediterraneo, in Italia lo aspetteranno probabilmente nuovi scontri interni al governo.

Si tratta infatti, spiegano le fonti, di "una nave privata".

L'obiettivo di questi artisti è denunciare ciò che accade al largo delle coste italiane schierandosi al fianco di chi salva le vite in mare. L'operazione è stata concordata nel 2015 in sede Ue e vi aderiscono tutti gli Stati membri, tranne Danimarca e Slovacchia.

Ho convocato la stampa e i cittadini in un bar perché chi mi conosce sa' bene che lavoro con la massima trasparenza, non ho bisogno di fare riunioni segrete con nessuno.

Ad accogliere nel molo Norimberga di Messina la nave militare irlandese Samuel Becket sabato sera c'erano centinaia di persone che indossavano la maglietta rossa di solidarietà ai migranti.

Cosa è successo - Il caso nasce perché, secondo le prime ricostruzioni, la Vos Thalassa ieri sera ha raccolto un sos per un barcone in difficoltà nella zona Sar di competenza libica ma la nave italiana è arrivata prima della Guardia Costiera di Tripoli a cui spettava l'intervento.

Altre Notizie