Migranti, lo stop a Salvini e l'Ue

Stefano Rellandini  Reuters

Stefano Rellandini Reuters

L'intervento di Toninelli ha in parte messo a tacere l'ennesimo scontro all'interno del governo causato dall'attivismo del ministro dell'Interno Salvini: ma non è detto che l'incidente si sia concluso. È questa l'inedita posizione del ministro dell'Interno Matteo Salvini che ieri sera ha aperto un nuovo caso negando l'approdo alla nave commerciale che svolge servizio di sorveglianza della piattaforma petrolifera Farwah."Avrebbe dovuto lasciarli alle motovedette libiche che erano state allertate", la motivazione con la quale il Viminale ha motivato la decisione di non concedere alla nave l'approdo in un porto italiano.

Dopo lo stop a Ong, mercantili e navi militari straniere, per la prima volta il disco rosso del Viminale riguarderebbe una nave italiana che viaggia con un carico di migranti.

Martedì mattina i 67 migranti soccorsi dalla Vos Thalassa sono stati trasbordati sulla nave Diciotti, della Guardia costiera italiana. "Ora avanti con indagini per punire facinorosi", ha scritto il ministro delle Infrastrutture su Twitter.

Il Viminale non ha dato l'autorizzazione all'accesso ai porti alla Vos Thalassa, una nave battente bandiera italiana, perché è "una nave privata", che ha "anticipato l'intervento della Guardia Costiera libica".

Ma sulla vicenda c'è un altro aspetto segnalato dal ministro Toninelli che ha parlato di qualche strano episodio a bordo della Vos Thalassa. A questo proposito, il Corriere della Sera ha ricordato: "Al momento di [varare l'operazione Sophia], il nostro Paese ha posto come condizione quella di ottenerne la guida poiché si tratta di un'operazione strategica per il controllo del Mediterraneo, ma anche perché consente di trattare in sede Onu e Nato tutto ciò che avviene in questo spazio di mare, compreso il monitoraggio dei traffici illeciti di petrolio". Il governo ha ricevuto la segnalazione e l'ha 'girata' alla Guardia Costiera, che è intervenuta con la nave Diciotti.

Dopo aver scaricato i migranti, la nave Vos Thalassa ha potuto riprendere la navigazione per ritornare alle proprie mansioni commerciali.

Stando agli ultimi aggiornamenti però il governo italiano non è intenzionato a 'premiare' il gesto dell'equipaggio della Von Thalassa che, anche se probabilmente tenterà di raggiungere le coste meridionali, non riceverà il via libera per poter raggiungere un porto. Nel pomeriggio il presidente del Consiglio Giuseppe Conte coordinerà un vertice con Salvini, Trenta, il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli e il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi.

Altre Notizie