Di Maio: "Sono stato licenziato quando facevo il cameriere"

Luigi Di Maio: “Fui licenziato quando facevo il cameriere”

Luigi Di Maio contro Silvio Berlusconi: “Mi critica per i miei lavori umili? Io però capisco cosa stanno passando i giovani”

"L'unica cosa che chiedo alle forze di maggioranza è quella di evitare abusi in futuro". Lo ha detto il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, ad In Onda su La7 circa il fatto che venga sempre criticato da Berlusconi sul suo passato lavorativo. Poi ha rivelato di essere stato licenziato quando faceva il cameriere.

Va ricordato che in particolare, nelle scorse settimane è stata la procura di Civitavecchia ad aprire un fascicolo per bancarotta della società guidata, nei fatti, dal vettore del Golfo Etihad.

Nel corso della campagna elettorale, l'ex cavaliere ha più volte attaccato Luigi Di Maio sostenendo fosse un candidato inadeguato in quanto prima di diventare parlamentare della Repubblica aveva svolto solamente lavori umili come il muratore o lo steward allo stadio San Paolo di Napoli. E tra le smentite quella a proposito di un possibile ingresso di Ferrovie dello Stato nel pacchetto della futura compagnia da ricostruire.

Altre Notizie