Usa-Cina, scatta la guerra dei dazi

La guerra commerciale è ufficialmente iniziata

Scatta la guerra commerciale Usa-Cina e già Trump vuole rilanciare con dazi da 500 miliardi, per Pechino è "bullismo commerciale"

La Cina dovrebbe rispondere sempre oggi con contro-dazi della medesima entità. "Dunque abbiamo 50 miliardi, più 200, più altri 300", ha avvertito il presidente.

La Cina, dal canto suo, non ha sfruttato il vantaggio temporale che le avrebbe permesso di compiere la prima mossa ben 12 ore prima. Finanziari, azionari, valutari e delle materie prime, dalla soia al carbone. Gli esperti cinesi ritengono che il mezzo obsoleto delle tariffe utilizzato dagli Stati Uniti rappresenti un tipico esempio di "egemonismo commerciale".

Il presidente americano ha dichiarato alla stampa di considerare ulteriori dazi. "Le misure saranno un attacco di fatto alle reti logistiche e del valore globali. Per mettera in termini semplici - ha affermato Gao - gli Usa stanno aprendo il fuoco sul mondo intero e si stanno anche sparando sui piedi". La Cina, ha accusato Trump, ha dimostrato di essere determinata a "mantenere gli Stati Uniti in una situazione di svantaggio permanente e iniquo". Il ricercatore capo del China Center for International Economic Exchanges, Zhang Yansheng, ritiene che le imprese statunitensi siano al vertice della catena del valore globale. Altre meno agguerrite sul mercato saranno costrette a chiudere. Le tempistiche relative all'effettiva entrata in vigore delle nuove tariffe resta per ora indefinita. Avviare una guerra commerciale "non e' mai una soluzione", e la Cina, ha promesso "non ne inneschera' mai una".

Le tariffe annunciate oggi, ha poi precisato, coprono solo 88 milioni di dollari.

Usa-Cina, guerra dazi su 34 miliardi di prodotti. Forse il regime cinese ha sentito la necessità di rendere noto il calo delle esportazioni per mostrare che gli squilibri commerciali si stavano riducendo già prima del 6 luglio.

La guerra dei dazi fra Stati Uniti e Cina è scoppiata. Mosca ha stimato in 537,6 milioni di dollari l'impatto sugli esportatori russi di metalli dai dazi imposti da Washington, ma le contromisure riguarderebbero solo 87,6 milioni. Donald Trump minaccia dazi ulteriori per 500 miliardi di dollari.

Esperti prevedono che la "guerra dei dazi" provocherà una riduzione di circa lo 0,5% del Pil di entrambi i due Paesi. La Cina "costretta" a imporre tasse aggiuntive del 25% su 545 prodotti Usa dello stesso valore, compresi soya, automobili, frutti di mare, altri prodotti agricoli.

Altre Notizie