Sarà soft Brexit: Theresa May ottiene l'accordo con i "ribelli" del Governo

Brexit il piano di May

Condividi

Dopo un incontro durato quasi 12 ore, il governo di Theresa May afferma di aver finalmente concordato un piano per un futuro accordo di libero scambio con l'Unione Europea.

I mercati dell'industria e dell'agricoltura rimarrebbero quindi nel mercato unico, mentre risulterebbe abolita la necessità di dazi. Si spera che la proposta, che dovrà essere sottoposta ai partner europei, possa ridare slancio ai negoziati tra le due parti.

May arriva a Berlino per discutere dell'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea in un momento di crescenti tensioni tra Londra e Bruxelles e di incertezza in merito alle future relazioni tra la Gran Bretagna e il resto del blocco dopo la Brexit.

La premier è riuscita ancora una volta ad evitare una crisi di governo con un compromesso, incitando a "superare le divisioni interne per il bene del paese".

Se la soluzione raggiunta sia o meno quella ideale per i Conservatori resta da vedere.

Il tanto temuto no deal - un'uscita del Regno Unito senza un accordo con l'UE - non è ancora del tutto scongiurato.

Altre Notizie