Nella classifica dei grandi atenei italiani, l'Unical è al II° posto

Censis: Unical al secondo posto tra i grandi atenei statali d'Italia

L'Università di Perugia brilla e primeggia (ancora): è la migliore tra i grandi Atenei statali

"La classifica del Censis gratifica il lavoro quotidiano di tutte le persone che contribuiscono a far grande l'Ateneo di Padova".

"La ricerca del Censis - ha commentato il Rettore Gino Mirocle Crisci - è un valido aiuto per gli studenti che vogliono orientarsi nel mondo delle università e i risultati finali che ci premiano con questo secondo posto sono frutto dell'impegno di tutto il personale dell'ateneo, dai docenti al personale tecnico amministrativo, che ci tengo a ringraziare personalmente".

A questa classifica si aggiunge il ranking dei raggruppamenti di classi di laurea triennali, dei corsi a ciclo unico e, per la prima volta quest'anno, delle lauree magistrali biennali rispetto alle dimensioni della progressione di carriera e del grado di internazionalizzazione. In totale sono state elaborate 63 classifiche che serviranno a orientare ragazzi e famiglie nella scelta nell'università.

Sul fronte dell'offerta, la dimensione internazionale acquisisce un peso sempre più consistente. L'ateneo bolognese è da record: per il nono anno consecutivo è in testa. Questi ultimi, da parte loro, hanno ospitato oltre 29.000 studenti stranieri in mobilita'.

Nel 2016 quasi il 9% dei corsi di studio erogati era interamente in lingua inglese o con specifici curricula interamente in lingua inglese, mentre il 13% dei corsi di studio prevedeva il rilascio del titolo doppio o congiunto (double/joint degree). Università di Bologna In terza posizione l' università di Bologna. Scivola al quarto posto, perdendo due posizioni in un anno, Pavia, con un punteggio complessivo di 87,8. Perugia, Università della Calabria e Parma invece occupano i primi tre posti dei grandi atenei statali.

Penultima tra i grandi atenei è l'Università di Roma Tre con 76,6 punti.

Purtroppo le ultime statistiche effettuate, puniscono la Campania. Guadagna la seconda posizione Sassari, con un punteggio di 98, sorpassando Trento (96,8).

VISCOMI: "IMPORTANTE AFFERMAZIONE DELL'UNICAL" "La buona posizione conseguita dall'Università della Calabria nella classifica del Censis conferma l'importanza di una strategia di accompagnamento degli studi universitari fatta dall'offerta di servizi adeguati e di un più ampio sostegno finanziario con le borse di studio, come quello messo in atto negli anni che mi hanno visto impegnato in Regione Calabria".

La maturità è ormai un ricordo per molti neodiplomati che, dopo le vacanze, dovranno scegliere l'università e, se intenzionati a iscriversi a un corso di laurea a numero chiuso, partecipare ai testi di settembre.

Rispetto allo scorso anno, l'Ateneo molisano sale di un posto e manda all' ultimo l'università del Sannio. Peggio dell'Unimol solo la vicina università del Sannio. "Tutti noi siamo orgogliosi quando classifiche prestigiose come quella del Censis ci piazzano in posizioni così alte, che confermano che nulla abbiamo da invidiare ai grandi atenei del Nord".

Tra i medi (da 5.000 a 10.000 iscritti) è prima la Luiss (91,4), seguita dalla Lumsa (83,8). Tra i "piccoli" la Libera Università di Bolzano e la Liuc-Università Cattaneo.

Altre Notizie