Nell'Ue una morte su tre sarebbe evitabile con cure adeguate

Nell'Ue una morte su tre è evitabile con cure adeguate manca la cultura della prevenzione

Nell'Ue una morte su tre evitabile con cure adeguate - Salute & Benessere

Una morte su tre in Europa è prematura, perchè avanzamenti tecnologici e nuove terapie già esistenti, e magari presenti in un altro ospedale della zona, avrebbero potuto evitarla.

Una triste realtà fotografata dall'Eurostat, secondo cui sono gli infarti la patologia che più pesa su questa statistica.

Oltre 570mila morti sarebbero evitabili grazie alle conoscenze mediche e tecnologiche cui si dispone attualmente.

La situazione peggiore è quella registrata in Romania, vicina al 50%. Da questa ricerca emerge che la prima causa di morte evitabile è l'infarto che coinvolge infatti un terzo delle vittime, vi è poi l'ictus (16%) ed il tumore del colon-retto (12%).

Il tasso di morti evitabili con assistenza adeguata nell'UE del 33,1%.

Per l'Italia il rapporto fa riferimento a poco più di 52mila morti evitabili per il 2015, corrispondenti al 32% del totale. Si tratta di una percentuale leggermente inferiore alla media europea (33,1%) ma più alta di Paesi come la Francia (che è l'unica sotto il 25%).

"Il gradiente non c'è invece se si tiene conto anche delle morti che si potrebbero evitare con la prevenzione - sottolinea Buzzi -".

Altre Notizie