Mondiali 2018: dalla tripletta all'eliminazione, il netto calo di Cristiano Ronaldo

RONALDO-MESSI LA SFIDA INFINITA

Cristiano Ronaldo alla Juventus, calciomercato: suggestione o possibilità reale?

L'eliminazione contemporanea di Messi e Cristiano Ronaldo da Russia 2018 cambia completamente la luce sulla loro annata. E anche contro l'Uruguay le cose non sono cambiate: chi si aspettava un Ronaldo trascinatore è rimasto deluso, dato che il numero 7 e capitano del Portogallo è stato totalmente ingabbiato da Godin e Gimenez e ha toccato pochissimi palloni. Lo spareggio non ci sarà: su Sisal-Matchpoint la quota dei due è salita fino a 100, il che vuol dire bocciatura completa. Poi, Coutinho a 8,00, Kane a 9,00, Neymar a 12,00, e un quartetto composto da Lukaku, Isco, Hazard e Modric, a 16,00.

Cristiano Ronaldo ha rotto il silenzio, dopo l'eliminazione dai Mondiali del 'suo' Portogallo, affermando che "per ora non è il momento di parlare di futuro". Peccato che quella sfida sia coincisa coi migliori momenti del portoghese, che da lì in poi è andato in declino e in costante calo: di fatto, si può quasi dire che il suo Mondiale sia finito al 4° minuto della sfida contro il Marocco, e con quell'1-0 che ha garantito la vittoria e gran parte della qualificazione al Portogallo. "Cercheremo di limitarlo il piu' possibile", ha concluso Tabarez.

In queste ultime ore si sta parlando molto della possibile trattativa tra il Real Madrid e la Juventus per portare in Italia il portoghese Cristiano Ronaldo; molti addetti ai lavori sono scettici su questa possibilità anche per il fatto che sul calciatore ci sono club di caratura mondiale, e con risorse economiche maggiori dei bianconeri, come il Paris Saint-Germain e il Manchester United. Messi, con la Francia, è tornato falso 9 come ai tempi di Guardiola, ma si è ritrovato a fare il falso regista perché altrimenti di palloni non ne arrivavano e l'area degli avversari si ritrovava spesso vuota, anche perché Higuain e a lungo Aguero erano in panchina con Sampaoli.

Altre Notizie