La Croazia parte bene, 2-0 sulla Nigeria

Luka Modric una delle stelle della Croazia

Luka Modric una delle stelle della Croazia

Il match Croazia-Nigeria chiude la prima giornata del girone D che, nel pomeriggio, ha visto il pareggio storico dell'Islanda contro l'Argentina. Protagonista assoluto della serata Mandzukic: l'attaccante della Juve non segna, ma induce all'autogol Etebo e si procura il rigore del 2-0 trasformato da Modric. Con questo risultato i croati possono lottare per il primo posto nel raggruppamento. Anche le statistiche certificano la superiorità della Croazia con il 55% di possesso palla e il 61% di duelli aerei vinti. La Nigeria non ha giocato male ma noi ci siamo comportati meglio di loro nei novanta minuti. "Sono contento di aver segnato il calcio di rigore, è sicuramente una bella iniezione di fiducia in vista delle prossime partite". Nigeria che non ha mostrato grande bravura in attacco, costruendo poco e di fatto non impensierendo mai in maniera pericolosa Subasic.

Croazia (4-2-3-1): Subašić; Vrsaljko, Ćorluka, Lovren, Vida; Badelj, Rakitić; Rebić, Modrić, Perišić; Kramarić. In avanti Ighalo sembra il favorito, con Obi Mikel che si muoverà da trequartista con Iwobi e Moses sugli esterni, mentre dietro Ebuehi ed Idowu saranno i due terzini con Uzoho tra i pali. Arbitra il brasiliano Sandro Meira Ricci, diretta TV su Italia 1.

AMMONITI: Rakitic (C), Ekong (N), Brozovic (C).

RECUPERO: 2' pt e 4' st.

32' AUT. ETEBO 1-0 - Angolo dalla destra, sponda di Mandzukic e autogoal di tacco da parte di Etebo nel tentativo di anticipare Kramaric.

Altre Notizie