Yonghong Li scatenato: pronti i 32 milioni per l’aumento di capitale

Milan Fisher ecco il magnate americano che punta il club rossonero. Ac Milan news

Milan, Bogarelli: «il club vale un miliardo, ho un compratore»

Novità importanti sul fronte societario rossonero. Una svolta importante potrebbe arrivare nei prossimi giorni, perché a quanto pare sarebbe stato trovato anche un socio di minoranza pronto ad affiancare l'attuale proprietario milanista e ad immettere nelle casse di "Casa Milan" la liquidità necessaria per dare credibilità e sostenibilità al progetto partito dopo l'acquisizione delle quote societarie da Fininvest. Se ne parlerà già al consiglio di amministrazione del Milan di venerdì prossimo, quando si farà il punto sui conti del club e tenendo conto che entro fine mese deve essere completato l'aumento di capitale chiamato dallo stesso cda, con mister Li che deve versare almeno 30 milioni. Al Milan sono pessimisti sul primo round all'Uefa e puntano le loro carte sul Tas di Losanna, dove una seconda udienza è prevista per la fine del mese, con una deiciosne che potrebbe essere ribaltatata in favore di una sanzione e limitazioni di mercato. Innanzitutto in ottica Elliott, il fondo anglo-americano che vanta complessivamente nei confronti del Milan e del suo proprietario 303 milioni di credito (interessi esclusi) e che in tutto questo tempo è rimasto con discrezione alla finestra, in attesa di capire se Li Yonghong avrebbe rispettato tutte le scadenze finanziarie.

L'eventuale ingresso del nuovo socio, per ora solo un'indiscrezione (ma nei prossimi giorni arriveranno comunicazioni certe, in un senso o nell'altro, da Casa Milan), potrebbe sbloccare anche i problemi con l'Uefa: il 19 giugno Fassone e il team di avvocati del club dovrebbe andare a discutere davanti alla Adjudicatory Chamber dell'Uefa, dopo il no di quest'ultima al settlement agreement. Sul nome dell'investitore statunitense non ci sarebbe ancora certezza.

A beneficiarne, oltre alle casse del club, sarebbe anche l'immagine del Milan a livello internazionale. Secondo quanto riferito da Sky e Mediaset, Yonghong Li starebbe trattando con un malese nato a Kuala Lumpur e che vive a Singapore. L'intermediario di questa operazione è il noto procuratore portoghese Jorge Mendes.

Altre Notizie