Allegri: "Fedele alla Juve, ho detto no al Real Madrid"

Allegri rivela un clamoroso

Fonte Getty Images

Ai microfoni di Juventus Tv il tecnico Massimiliano Allegri si è così espresso: "Abbiamo festeggiato, ma ora è tempo di ricaricare le batterie per il prossimo campionato". L'ho fatto in una telefonata con Florentino perez perché avevo dato la mia parola al presidente Agnelli.

Retroscena di mercato riguardo alla panchina del Real Madrid. Negli ultimi 4 anni siamo stati gli unici ad eliminare il Real Madrid. "Magari sarà la volta buona quest'anno". Il primo obiettivo resta lo scudetto: sarebbe l'ottavo di fila, il mio quinto, pazzesco. Gonzalo Higuain farà parte o meno della nuova Juventus? "Ancelotti? E' un valore aggiunto, però perdiamo Sarri". Ma anche Napoli è un contesto molto diverso da quello in cui lui ha sempre lavorato, vedremo. Spero di sì ma prima di saperlo definitivamente bisogna aspettare il Mondiale. Higuain via? La Juventus ha una grande forza: può e vuole accontentare chi chiede di andare via. C'è una società solida, forte e far rimanere giocatori contro voglia può essere dannoso. Il tema è caldo, Allegri non lo conferma a tutti i costi: "Vediamo cosa succede dopo il Mondiale". Diretta l'ammissione del contatto con gli spagnoli, implicito invece quello col Chelsea, l'altra pretendente dell'allenatore bianconero: "Diciamo che la decisione l'avevo presa, la parola alla Juve era stata già data".

DYBALA - "Non è l'anno di Dybala: ha fatto molto alla Juventus, ha avuto un momento di transizione a metà stagione perché ha pagato questi paragone con Messi". Far restare i giocatori controvoglia è dannoso.

Altre Notizie