Stati Uniti, Messico e Canada ospiteranno i Mondiali del 2026

I Mondiali di calcio del 2026 si giocheranno in Nord America

Stati Uniti, Messico e Canada ospiteranno i Mondiali del 2026

I Mondiali di Calcio del 2026 si terranno in Usa, Messico e Canada. E' invece un fatto concreto la guerra commerciale lanciata da Trump: da venerdì primo giugno i dazi sulle importazioni di alluminio e acciaio sono stati estesi non solo all'Europa, ma anche a Messico e Canada. Nel corso del 68mo congresso della FIFA, che si è svolto oggi a Mosca, alla vigilia dell'inizio dei Mondiali 2018, la candidatura nordamericana ha ottenuto più dei 104 voti dei paesi membri richiesti per l'assegnazione. È la prima volta che la sede della Coppa del Mondo non viene scelta dal Comitato Esecutivo della Fifa, un organismo che è scomparso ed era composto da una manciata di potenti leader. Gli Stati Uniti saranno comunque lo scenario principale del torneo: secondo il piano della candidatura, 60 delle 80 partite saranno giocate sul suolo a stelle e strisce.

Due erano le candidature in corsa, quella del Marocco (quarto tentativo dopo quelli falliti nel 1994, 1998, 2006 e 2010) e quella congiunta Usa-Canada-Messico. Il calcio tornerà in Nordamerica 32 anni dopo i Mondiali di Usa 94, vinti dal Brasile ai rigori contro l'Italia di Arrigo Sacchi.

I Mondiali di calcio del 2026 si giocheranno in Nord America
Mercoledì la Fifa sceglierà chi ospiterà il Mondiale 2026. I Paesi candidati

Il 13 giugno la FIFA comunicherà chi ospiterà i Mondiali 2026: in lizza Marocco e il trio formato da USA, Canada e Messico.

Altre Notizie