Sentenze UEFA: PSG non sanzionato. Ancora restrizioni per l’Inter

Fair Play Finanziario Inter rimandata dalla Uefa i nerazzurri sotto settlement per la prossima stagione

Fair Play Finanziario Inter rimandata dalla Uefa i nerazzurri sotto settlement per la prossima stagione

Roma okay, Inter rimandata, Milan in attesa. Non è ancora finita invece per l'Inter non ha soddisfatto completamente le richieste e dunque resterà sotto "settlement" anche per la prossima stagione di coppe: con restrizioni sportive e finanziarie. L'Inter infatti aveva l'obbligo di far calare gli ammortamenti, in base all'accordo con l'Uefa: tuttavia, i numerosi acquisti delle ultime stagioni (come Joao Mario e Gabigol) non hanno permesso al club di rispettare gli obblighi, con gli ammortamenti che invece che diminuire sono cresciuti. Per questo, quindi, l'Inter manterrà anche nella prossima stagione le limitazioni come la restrizione della lista A con 22 giocatori per le competizioni Uefa e l'obbligo di entrate e uscite sul mercato in equilibrio, sempre in riferimento alla lista europea. E quindi dovrà pareggiare i conti. Stessa storia per il Trabzonspor, mentre per il Fenerbahce il regime di settlement agreement varrà fino al 2019-20. "La Camera Investigatoria CFCB ha confermato che l'FC Krasnodar, l'FC Lokomotiv Mosca, l'AS Monaco FC, l'AS Roma e l'FC Zenit St Petersburg sono stati considerati in conformità con i requisiti e l'obiettivo generale dei loro accordi".

Come si legge sulla Gazzzetta dello Sport: "La Roma è praticamente a posto, sarà sufficiente una cessione (Nainggolan?) per rientrare nei parametri Uefa, ma già ieri la commissione Uefa ha chiuso il "settlement", da domani i giallorossi sono, per esempio, come la Juve". Non ci sarà nessuna multa per la società che esce così dal regime di settlement agreement. Una cifra che appare irrisoria, visto la rosa della squadra francese è piena zeppa di campioni.

Altre Notizie