La gaffe di Winnie Harlow al Gp del Canada

LaPresse  PA LaPresse  PA LaPresse  PA

LaPresse PA LaPresse PA LaPresse PA

A sventolare materialmente la bandiera di fine gara è stata la modella e attivista canadese Winnie Harlow che, essendo ovviamente senza esperienza da ufficiale di gara (era semplicemente ospite nel weekend al box di Hamilton), è stata vista un po' da tutti come "anello debole della catena di comando" e quindi causa del "disastro". La modella ha sventolato la bandiera a scacchi in anticipo, al 69esimo giro dei 70 previsti, rischiando di scatenare il caos. Per carità, la colpa più che sua è della Direzione Gara che ha dato un input sbagliato alla torretta di controllo, ma vi immaginate se Vettel avesse rallentato un giro prima e avesse perso la gara? Non ci sono stati fortunatamente sorpassi di rilievo ai fini della classifica nelle ultime due tornate. E Charlie Whiting, direttore di gara, ha provato a spiegare cosa sia successo in una domenica particolare. L'unico a rimanere fregato (per quello che vale) è stato Daniel Ricciardo, che non si è dunque visto ufficializzare il giro più veloce della gara stabilito nel passaggio successivo.

FERRARI RULES Che vittoria per la Ferrari di Vettel al GP del Canada, una vittoria di forza sulla Mercedes AMG di Bottas che nulla ha potuto contro il pilota tedesco del Cavallino Rampante.

Winnie Harlow è stata protagonista involontaria di una piccola gaffe durante il Gp del Canada. Lei, incolpevole e imbarazzata, si è addirittura scusata sui social. L'errore, però, resta: e non è stato neanche il primo, perché già nel Gran Premio della Cina 2016 si verificò lo stesso identico problema. Ma chi gliel'ha data pensava fosse una contestazione, non una domanda. Dobbiamo svolgere un lavoro migliore per evitare altri errori del genere. Abbiamo a che fare con molte persone, di nazionalità e lingue diverse, e non tutti i procedimenti si svolgono sempre in maniera assolutamente perfetta.

Altre Notizie