Ancona, malato Hiv ebbe rapporti non protetti: forse 200 vittime

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

Ultime notizie, l'uomo era malato da undici anni ed ha avuto diversi partner, mai informati a riguardo 13 giugno 2018 - agg.

La Polizia di Stato di Ancona ha arrestato un uomo su mandato della Procura della Repubblica del capoluogo di Regione con l'accusa di aver infettato negli anni decine di partner.

L'unico precedente giudiziario conociuto alle cronache in Italia è quello di Valentino Talluto, l'uomo condannato a 24 anni per lesioni aggravate, per aver contagiato 32 donne.

Pinti, secondo quanto afferma CronacheAncona.it, era positivo all'Hiv da 11 anni ma avrebbe rivelato agli inquirenti di essere un negazionista e di non credere nemmeno nell'esistenza del virus Hiv: da quando ha scoperto di essere sieropositivo avrebbe avuto rapporti con oltre 200 persone. La polizia lancerà un appello per individuare le vittime, contattate da lui anche attraverso chat e social network.

Arrestato l'untore affetto da Hiv: faceva sesso non protetto. Ora si trova nel carcere di Ancona. Per questo ha continuato nel tempo ad avere rapporti sessuali, anche non protetti, senza informare le partner occasionali. Una volta appurato del contagio, la 35enne ha subito denunciato il partner. E' certamente la modalità di infezione più diffusa: il virus si isola dal fluido seminale o come particella libera o all'interno delle cellule mononucleate.

Altre Notizie