Elezioni comunali: avanza il Centrodestra, frena il Movimento 5 Stelle

Avanza il centrodestra, il Pd perde le

Risultati Elezioni Comunali Amministrative 2018

Anche i dem "sono lievemente risaliti - sottolinea l'ad dell'Istituto Piepoli -". Questi due fattori hanno significato in diverse città l'affermazione dei candidati di centrodestra. Fatta eccezione per la Sicilia, la percentuale degli elettori che si sono recati alle urne è stata del 61,19%, in calo rispetto alle precedenti elezioni comunali quando era stata del 67%. "Cara sindaca, caro presidente De Vito, vi ringrazio per l'avviso ma come vi abbiamo dimostrato nella splendida manifestazione del 21 maggio in piazza del Campidoglio, non c'è spazio a Roma per chi dichiara guerra alle donne".

Il M5s ha conquistato tre ballottaggi.

Pierluigi Piccini, la cui lista Per Siena è risultata la prima alle Amministrative, ha così commentato l'esito del primo turno: "I risultati emersi dal primo turno elettorale sono chiari - ha detto - Due senesi su tre hanno scelto di lanciare un messaggio molto forte al Partito democratico". E' il commento della Lega dopo i risultati delle elezioni comunali che ha visto il partito di Salvini raggiungere il 16.30% e il centro-destra andare al ballottaggio con la candidata sindaco Maria Serena Quercioli sostenuta dalla lista civica Liberi di cambiare, da Forza Italia e Fratelli d'Italia con il sindaco uscente Emiliano Fossi sostenuto da Pd, Emiliano Fossi sindaco, Campi Nova e Campi Progressista. Il risultato sembra in buona parte dovuto al fatto che il Movimento 5 Stelle è passato dal 50 per cento delle politiche al 17 per cento. Questo testimonia l'impegno e il supporto significativo di un gruppo che da anni lavora per il bene della città. Quando lo scrutinio non è ancora concluso, Latini sta ottenendo il 49,23% mentre De Luca è al 24,82.

Ballottaggi nelle città del centro.

A Calabrese (che potrebbe fare un passo indietro da segretario cittadino del Pd), invece, non sono servite le 'prediche' di Tonino Solarino, che ha vestito i panni del salvatore della patria... dicono per assicurarsi una candidatura in un'eventuale competizione nel caso di rinnovo delle province. Nelle stesse zone pare stiano soffrendo gli alleati governativi del Movimento 5 stelle, che però tengono al sud.

Quinto posto per Stefano Fatale, Forza Italia, che ha avuto 548 preferenze. Per Casu, "come attesta il voto di ieri in III e VIII Municipio, dopo due anni di malgoverno e promesse tradite avete miseramente fallito e la maggioranza dei romani vi ha già voltato le spalle". Ad Ancona, unico capoluogo di regione, crollo dell'affluenza rispetto alle politiche: 54,6% contro il 75,3% del 4 marzo.

Casapound verso il ballottaggio ad Anagni.

7 dei 14 ballottaggi - che si svolgeranno tutti nella giornata di domenica 24 giugno - sono tra centrodestra e centrosinistra (Ancona, Brindisi, Massa, Pisa, Siena, Sondrio, Teramo).

L'effetto traino del governo Conte non aiuta, a Velletri, il candidato del M5s Paolo Trenta, fratello di Elisabetta, neoministro della Difesa. Al secondo turno se la vedranno Orlando Pocci, alla guida di una coalizione di centrosinistra 'allargata' (con LeU e i civici), in testa sopra il 35%, e Giorgio Greci (FdI, Lega e altri), circa 6 punti sotto.

Altre Notizie