Salvini: "Porti italiani chiusi agli sbarchi dei migranti"

"La decisione della Spagna su Aquarius è uno schiaffo all'Italia?". Per questi motivi le ong trasportano in Italia - e solo in Italia - tutte le persone che soccorrono nel tratto di mare fra Libia e Italia: è semplicemente il posto più vicino che può accogliere le persone soccorse in mare. Chiediamo agli Stati Europei di dare priorità alla vita delle persone. Di conseguenza, negata l'autorizzazione ad approdare in Italia. Non c'è abbastanza cibo per i prossimi giorni, perciò se dobbiamo spingerci più in là avremo bisogno di rifornimenti. "La settimana prossima avrò la gioia di incontrare 250 ragazzi e ragazze che cominceranno a lavorare, dai primi di luglio, nelle commissioni prefettizie di identificazione", ha ancora detto Salvini. L'Unhcr, l'agenzia Onu per i rifugiati, fa appello ai "governi coinvolti affinché consentano lo sbarco immediato di centinaia di persone bloccate nel Mediterraneo da sabato a bordo della nave Aquarius". Il segretario di Stato all'Asilo belga Theo Francken su Twitter interviene sul caso Aquarius sostenendo la necessità di fermare i richiedenti asilo in Nord Africa. Le operazioni di soccorso si sono concluse in piena notte. In serata, poi, in un comunicato congiunto, i due ministri che gestiscono i flussi, hanno attaccato Malta in modo frontale. "Non si ripeterà - aveva detto Salvini - un'altra estate sbarchi, sbarchi, sbarchi". Così Matteo Salvini, ministro dell'Interno e segretario della Lega al termine del consiglio federale del partito in via Bellerio a Milano, commenta l'evoluzione del 'caso Aquarius', la nave con oltre 600 migranti che ora sarà accolta dalla Spagna. Il comma 2 precisa poi che tra le attività che potrebbero portare a considerare il passaggio come offensivo c'è anche "il carico o lo scarico di materiali, valuta o persone in violazione delle leggi e dei regolamenti doganali, fiscali, sanitari o di immigrazione vigenti nello Stato costiero". Questo il suo tweet, con la citazione dal Vangelo secondo Marco, 25,43.

Dal Vaticano, il cardinal Ravasi cambia la citazione del Vangelo di Matteo: "Ero straniero e non mi avete accolto".

"Enorme spreco di denaro in Italia che ha come vittime i migranti veri: vedremo se rinunciando a quei 35 euro al giorno chi oggi inneggia all'accoglienza sarà più o meno solidale. Noi salveremo sempre le vite umane, ma Malta è la spia di un'Europa che deve cambiare".

Quel precedente scomodoA novembre del 2017 una nave è stata costretta da Roma a dirigersi verso la Libia, che ha così accolto le persone a bordo, riservando loro un trattamento che i 17 superstiti hanno definito degradante e disumano. Il Testo specifica chiaramente che il respingimento non può avvenire "nei casi previsti dalle disposizioni vigenti che disciplinano l'asilo politico, il riconoscimento dello status di rifugiato ovvero l'adozione di misure di protezione temporanea per motivi umanitari".

Altre Notizie