Montreal, il venerdì è di Verstappen

Quale sarà l'approccio della Mercedes al GP del Canada dopo che la squadra di Brackley ha ufficializzato che dovrà fare a meno del motore 2 che doveva fare il suo debutto a Montreal: un problema sulla lavorazione del basamento ha obbligato i tecnici di Brixworth a riutilizzare il motore 1 che doveva diventare da questo appuntamento la scorta da utilizzare nelle prove libere. Il pilota della Ferrari ha firmato il tempo di 1'10 " 764, precedendo di un niente Valtteri Bottas (+0,093) e Max Verstappen, con il terzo tempo, a 0,173. In attesa dunque di tuffarci nell'attualità che fra pochissimo prenderà il sopravvento, facciamo un passo indietro per ricordare le sei pole position sull'isola di Notre Dame di un certo Michael Schumacher, tante quante ne ha pure Lewis Hamilton che dunque oggi potrebbe superare Schumi per il numero di pole position conquistate in carriera a Montreal. Sebastian Vettel, solo quinto, ha vissuto una giornata poco lineare: tra un contatto con le barriere e parecchi cambi di setup ha perso parecchio tempo nei box e non è mai entrato nel ritmo giusto, come ha ammesso senza nascondersi anche lui.

Toccherà a loro smentire il pronostico negativo, per rendere favolosa una sfida che a quel punto sarebbe a sei... In terza fila partiranno Raikkonen e Ricciardo. Vicinissime, però, le due Ferrari: Vettel è 2° ad appena 49 millesimi dall'olandese mentre Raikkonen si prende il 3° miglior crono a 51 millesimi dal leader. Un interessante dato statistico relativo alla scorsa stagione ci dice come in tutti i Gran Premi disputati nel 2017 chi ha vinto era primo oppure al massimo secondo alla prima curva, con l'eccezione di Baku e Singapore, due gare tuttavia ricche di incidenti e colpi di scena. E mentre Ricciardo si è preso la sua dominando e vincendo a Montecarlo lo scorso weekend, qui a imporsi in entrambe le sessioni di libere è stato Max Verstappen.

Altre Notizie