La Francia vieta il cellulare nelle scuole elementari e medie

Francia, cellulari vietati a scuola

La Francia vieta il cellulare nelle scuole elementari e medie

E' diventato legge, in Francia, il decreto legge che vieta gli smartphone nelle scuole elementari e medie. L'Assemblea Nazionale infatti oggi ha approvato la proposta di legge presentata da "En Marche", il partito di Emmanuel Macron, che prevede che, salvo luoghi e condizioni speciali, a partire dal prossimo settembre sia vietato l'utilizzo dei telefonini da parte degli studenti di tutte le scuole del Paese.

L'esecutivo, ovviamente soddisfatto per la positiva conclusione dell'iter, ha affermato che l'approvazione della normativa "è un segnale lanciato alla società". Hanno votato a favore Lrem e centristi del MoDem e Udi, tutti gli altri gruppi parlamentari hanno denunciato una proposta "inutile", un "imbroglio", un'"operazione pubblicitaria". Secondo dati statistici, il 93% dei francesi tra i 12 e i 17 anni possiede un telefono cellulare.

Il ministro dell'Istruzione Jean Michel Blanquer ha parlato di manovra legislativa necessaria: "Volevamo avere una base giuridica solida su questo tema e ci siamo riusciti".

Altre Notizie