Diritti Tv: Approvati i pacchetti, due abbonamenti per guardare la Serie A?

Due le grandi novità introdotte dai presidenti della A che modificheranno le abitudini degli italiani nel vivere il calcio in tv. Sulla carta saranno quindi necessari due diversi abbonamenti per poter guardare in tv o su internet il campionato italiano di Serie A. Alla luce delle trattative con gli operatori concluse in mattinata, i club hanno puntato sulla vendita per prodotto. E' prevista però la possibilità da parte del licenziatario di uno o due pacchetti, di ritrasmettere le proprie partite sulla piattaforma di un altro broadcaster attraverso accordi commerciali.

Gli highlights della Serie A saranno disponibili in chiaro prima sul web che in tv, non ci sarà spazio per trasmissioni come 90' Minuto. Poi l'assemblea di Lega, convocata alle 13.30, approverà i pacchetti definitivi con relativo prezzo minimo (finora era stato indicato un valore minimo complessivo di 1.1 miliardi di euro). L'assemblea ha scelto all'unanimità questa strada, in quanto la vendita per prodotto dovrebbe garantire un introito di 300 milioni di euro in più rispetto alla vendita per piattaforma. Un secondo pacchetto permetterà all'acquirente di trasmettere 152 gare in quattro finestre orarie, in particolare le partite delle 15.00 di sabato e domenica, la gara delle 18 di domenica e il " monday night match" del lunedi'.

Per quanto riguarda le televisioni non a pagamento sarà inoltre previsto l'obbligo di trasmettere in chiaro le immagini solamente dopo le ore 22.00, una circostanza che se confermata farà sì che i goal saranno visibili pima sul web che in televisione e che mette a rischio una storica trasmissione come 90° minuto. L'ultimo pacchetto consentirà di trasmettere 114 gare corrispondenti a tre partite a giornata: la partita delle 20.30 del sabato, quella delle 12.30 di domenica e una di quelle alle 15 sempre di domenica.

Altre Notizie