Usa, negò torta nozze a coppia gay: pasticcere assolto per "diritto religioso"

Niente torta per coppia gay giudici danno ragione a pasticciere

Usa, si rifiuta di fare la torta per un matrimonio gay: la Corte suprema gli dà ragione

Un caso, questo, che ha diviso l'America: da un lato gli attivisti dei diritti gay schierati con la coppia, dall'altra i sostenitori del pasticciere.

Era il 2012 quando il pasticcere Jack Kennedy si rifiutò di fare una torta di nozze per i promessi sposi David Mullins e Charlie Craig. Kennedy ha infine ricordato che "la libertà religiosa e la religione è stata usata per giustificare ogni tipo di discriminazione nel corso della storia, che si tratti di schiavitù e dell'Olocausto".

Se in Italia stanno facendo discutere le dichiarazioni del neoministro della Famiglia, il leghista Lorenzo Fontana, sulle famiglie arcobaleno, negli Stati Uniti è addirittura la Corte Suprema a essere finita nell'occhio del ciclone per una controversa decisione sui diritti degli omosessuali. Mullins e Craig hanno quindi sostenuto pubblicamente che il pasticciere li aveva "umiliati" negando loro la torta. Il pasticciere rispose che il problema non era l'omosessualità dei richiedenti, ma lo scopo della torta, cioè la celebrazione di un matrimonio gay. L'American Civil Liberties Union, che rappresenta la coppia omosessuale, ha ribadito che la Corte Suprema si è pronunciata solo in parte a favore del pasticciere, senza istituire di fatto deroghe o sancire il diritto all'obiezione di coscienza per i commercianti per motivi religiosi. Il pasticciere si tirò indietro parlando di motivi religiosi. La Corte Suprema degli Stati Uniti ha dato ragione al pasticciere che sei anni fa decise di non realizzare una torta nuziale per una coppia omosessuale. Adesso, la Corte Suprema del Colorado gli dà ragione. Oltre alla "ostilità" verso la fede cristiana del signor Phillips, dunque, la Commissione ha applicato una "disparità di trattamento" intollerabile.

Prima di questa data era già stato reso legale nella capitale Washington, nel territorio del Guam e in 38 stati della federazione, tra i quali anche il Colorado.Dal giugno 2013, a seguito di una sentenza della Corte Suprema, che ha dichiarato incostituzionale il DOMA (Defense of Marriage Act), i matrimoni fra persone dello stesso sesso sono riconosciuti anche a livello federale.

Altre Notizie