Venti bambini intossicati a scuola, il sindaco di Pescara sospende la mensa

Bimbi intossicati chiuse le mense scolastiche a Pescara   
                       
                
         Oggi alle 07:14

Bimbi intossicati chiuse le mense scolastiche a Pescara Oggi alle 07:14

Nel frattempo il sindaco di Pescara ha promesso ai genitori il massimo supporto da parte del comune nel caso si scoprisse che il malore è generato dall'ingestione del cibo servito nelle mense: "Saremo al fianco delle famiglie e a tutela della salute dei bambini, se verrà accertato che a provocare i malori è stato il cibo somministrato alla mensa". Anche la procura Pescarese ha aperto un fascicolo di indagine contro ignoti. Nel corso del controllo sono stati eseguiti sequestri e vincoli sanitari di alimenti e campioni completi di tutte le matrici alimentari presenti nella struttura. E ha confermato che "entro la serata avremo più informazioni, perché dovrebbero arrivare oggi i risultati dei primi accertamenti eseguiti". È salito a circa 80 il numero delle persone ricoverate in ospedale a causa di malori con sintomi da tossinfezione alimentare, mentre un'altra decina si sono fatti visitare negli ospedali di Chieti e Atri. A distanza di alcuni giorni qual è la situazione attuale?

I casi accertati finora sono 120.

Tutti sono stati sottoposti a terapia reidratativa e antibiotica. In totale le persone intossicate sono salite a più di 180 (fra cui almeno sei insegnanti), appartenenti a sei o sette scuole della città e residenti in zone diverse del capoluogo adriatico. Fortunatamente nessuno dei casi in esame è considerato grave.

Dalla Direzione sanitaria della Asl sottolineano che, al momento, vista la tipologia dei sintomi - febbre, vomito, diarrea e conseguente disidratazione - non c'è una vera e propria emergenza. "Il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini ha sospeso il servizio di mensa nelle scuole comunali, fino a chiarimenti". I Carabinieri del Nas, guidati dal maggiore Domenico Candelli, stanno eseguendo anche oggi tutta una serie di accertamenti, in particolare al centro cottura "Giardino" di Via Lago Di Borgiano.

Altre Notizie