Apple blocca l’aggiornamento e Telegram diventa fuorilegge in Europa

Telegram, Apple blocca gli update per iOS in tutto il mondo

Apple sta bloccando gli aggiornamenti di Telegram in tutto il mondo, forse c'è di mezzo la Russia

La colpa però non è del team di sviluppo, ma di Apple, che ha deciso di non approvare la nuova versione dell'app di messaggistica, assecondando le richieste della Russia, che sta facendo di tutto per limitare l'utilizzo del software.

Nello specifico, le modifiche ideate dagli ingegneri di Cupertino includono strumenti per tenere sotto controllo la quantità di tempo trascorsa con in mano i dispositivi nonchè la qualità dello stesso: quali sono le app più utilizzate, quanto frequentemente vengono aperte e altri dati sui quali potrebbe poi essere possibile impostare limiti o notifiche.

Purtroppo, alcune funzioni di Telegram, come ad esempio gli sticker, non funzionano correttamente sul nuovo iOS 11.4 appena rilasciato - nonostante abbiamo fixato il problema settimane fa.

Vi ricordate della messa al bando di Telegram voluta dalle autorità russe dopo il diniego, da parte di Pavel Durov, di condividere le chiavi per la decodifica dei messaggi degli utenti?

Ecco una importante dichiarazione del CEO di Telegram, che aiuta a comprendere il legame tra i mancati aggiornamenti e la Russia (ringraziamo i nostri cugini di HDblog.it per la traduzione): Apple ha impedito a Telegram di aggiornare le sue app per iOS a livello globale, sin da quando le autorità russe hanno ordinato da Apple di rimuovere Telegram dall'App Store.

E ancora: Sfortunatamente, Apple non è al nostro fianco. Inoltre la Russia conta solo il 7% degli utenti di Telegram, e questo "blocco" danneggia quasi esclusivamente persone che non hanno nulla a che fare con tutto questo. Come risultato, non siamo stati nemmeno in grado di ottemperare completamente al GDPR per i nostri utenti europei entro la deadline del 25 maggio 2018.

Altre Notizie