Giappone: treno parte con 25 secondi di anticipo, la società si scusa

Giappone, treno parte con 25 secondi di anticipo e la compagnia ferroviaria si scusa

In Giappone il treno parte con 25 secondi di anticipo, lʼazienda si scusa

A causa di un terrore umano del capotreno, il mezzo è partito alle 7.11 invece che alle 7.22. No, la cultura giapponese non permette ritardi e, anche il minimo errore, di anticipo o di ritardo che sia, viene sottolineato e punito. Tanto da costringere le ferrovie a scusarsi per un anticipo di 25 secondi, come accaduto venerdì mattina a Notogawa, 60 chilometri a nord di Kyoto, quando un treno della West Japan Railways diretto a Nishi-Akashi ha lasciato la stazione alle 7.11.35, mentre la partenza era prevista per le 7.12. "Valuteremo in modo approfondito la nostra condotta e ci sforzeremo di impedire che un incidente di questo tipo si ripresenti". La partenza anticipata ha costretto alcuni passeggeri a restare a terra, obbligandoli così a prendere il treno delle 7.19 che, a quanto pare, per molti di loro ha significato ritardo a lavoro.

In Giappone a creare "grandi disagi" sono i treni che partono prima del dovuto, anche se di pochissimo.

Altre Notizie