Garcia: "E' stata una fantastica avventura. Dovevamo rischiare Payet..."

Garcia applaude il Marsiglia al termine del match contro l'Atletico- Reuters

Marsiglia, Garcia: “Abbiamo l'occasione di essere la prima francese a vincere l'EL”

Era uno dei giocatori più attesi della finale di Europa League, purtroppo per lui e per l'Olympique Marsiglia però, la sua partita è durata appena 32'. Il 3-0 sembra parlare di una gara senza storia, eppure a partire meglio era stato proprio l'OM: "Abbiamo commesso errori che non si possono fare in partite così e contro avversari così - l'amaro commento dell'ex allenatore della Roma ai microfoni di 'Sky Sport' - Potevamo andare in vantaggio e poi abbiamo regalato a loro il primo gol e a quel punto è diventato tutto difficile anche perché loro hanno alzato la cifra di gioco". Quando il tuo migliore giocatore non è al top perdi logicamente qualcosa. Uno scenario che ricorda da vicino quello subito dallo stesso Atletico Madrid, che scese in campo con Diego Costa infortunato nella finale di Champions 2014 contro il Real Madrid, persa poi ai supplementari dopo che l'attaccante era dovuto uscire nei primi minuti.

Dunque l'avventura del Marsiglia in Europa League non si è conclusa con un lieto fine, ma la squadra di Garcia può dirsi soddisfatta per il percorso compiuto. Rispettiamo l'Atletico, è una delle grandi di Spagna e ha esperienza. "Ci rinforzeremo e ci riproveremo". "Non si è aggravato oggi, non era recuperato al 100 per cento ma era una finale e nelle finali si prova". Certo si parla di superstizioni e ci sono legioni di persone che giustamente non credono a queste cose. Abbiamo dato spazio a dei giovani di giocare come Kamara, Zambo Anguissa, Amavi e Lopez.

Altre Notizie