Dee Dee Warwick molestò Whitney Houston

Presentato a Cannes il docufilm

Whitney Houston è stata abusata quando era bambina?

"I Wanna Dance With Somebody", infatti, è la canzone scelta per aprire il ballo nuziale del principe Harry e Meghan Markle. Il film documentario "Whitney" di Kevin McDonald, presentato fuori concorso al Festival di Cannes, racconta questo ed altri retroscena della vita della cantante tra immagini inedite e filmati d'epoca.

Dee Dee Warwick, sorella della celebre cantante Dionne, è nipote della madre di Whitney, Cissy Houston.

Roma, 18 mag. (askanews) - Whitney Houston da piccola fu abusata sessualmente dalla cugina Dee Dee Warwick. Ma a differenza del film di Broomfield, 'Whitney' è stato girato con il benestare della famiglia della cantante. Realizzato con il sostegno della fondazione Whitney Houston, il film è un'intensa cavalcata attraverso la vita della diva di Guardia del corpo, è un incontro tra il Bene e il Male, tra la luce del talento cristallino e il buio dell'autodistruzione, fino alla sua morte nel 2012. La tesi è stata avvalorata anche dalla assistente personale di Whitney, Mary Jones, che ha detto che la Houston le aveva parlato di una donna che la molestava quando era giovane.

C'era qualcosa di disturbato in lei, come se non si sentisse mai a proprio agio. "Sembrava asessuata. Era una donna bellissima, ma non era mai particolarmente sexy" ha dichiarato il regista Macdonald a Vanity Fair. Ho visto e ho fatto delle riprese con persone che avevano subito abusi sessuali durante l'infanzia e c'era qualcosa nel suo modo di fare che mi ricordava proprio quel tipo di comportamento.

"Whitney" uscirà nei cinema americani il 6 luglio mentre non si conosce ancora la data d'uscita in Italia.

Altre Notizie