Aggressione ospedale, parente paziente sferra un pugno all'infermiere

Non può entrare in reparto e gli dà un pugno sulla faccia

Palermo, Ospedale Civico: ennesima aggressione a un infermiere

I sanitari del 118 li hanno trasportati all'ospedale Civico di Palermo Uno dei due ha la prognosi riservata visto che la scarica elettrica lo ha investito in pieno.

Nuovo episodio di violenza in un ospedale siciliano. L'operatore sanitario del reparto di oncologia del Civico aveva inibito l'ingresso al parente di un paziente perché fuori dall'orario di visita. L'aggressore gli ha sferrato un pugno al volto. Poi l'aggressione violenta, un pugno al volto con un conseguente trauma facciale. La polizia ha iniziato a indagare per identificare l'aggressore. Lo dichiara il segretario generale della Cisl Fp Palermo Trapani, Lorenzo Geraci, che prosegue: "Si assiste a un'escalation di violenza nei confronti del personale che lavora nelle strutture ospedaliere cittadine". L'aggressione è avvenuta ieri sera. "Il Comune non può che confermare il proprio sostegno a ogni misura che sarà adottata e realizzata nei tempi più brevi possibili, perché gli ospedali siano luoghi di cura e assistenza dignitosi per i pazienti e di lavoro sereno per i medici e tutto il personale".

Altre Notizie