Ilva, incidente al porto di Taranto: muore un operaio. "Sciopero immediato"

Ilva di Taranto travolto dal cavo di una gru muore un operaio 28enne   
	                   
        		
         Oggi alle 10:08- ultimo aggiornamento alle 10:4

Ilva di Taranto travolto dal cavo di una gru muore un operaio 28enne Oggi alle 10:08- ultimo aggiornamento alle 10:4

Un morto sul lavoro all'Ilva di Taranto.

Un operaio della ditta di carpenterie metalliche Ferplast dell'appalto Ilva, 28 anni, è morto in un incidente avvenuto nel reparto Ima, al quarto sporgente del porto di Taranto gestito dal Siderurgico. Le sue condizioni era apparse subito molto gravi. Un colpo violentissimo che non gli ha dato alcuno scampo e che ha reso inutili i tentativi di rianimazione da parte dei sanitari del 118.

"Sono in corso da parte dell'azienda tutte le indagini - precisa l'amministrazione straordinaria dell'Ilva - per poter risalire alle cause dell'evento". "L'azienda - conclude Ilva - esprime profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia di Angelo Fuggiano e a tutti i suoi cari". Il lavoratore stava provvedendo ad un cambio fune ad una delle gru che scaricano i minerali che servono alla produzione dell'acciaio, quando, secondo le prime ricostruzioni, la fune stessa si e' staccata dall'alloggiamento del carro ponte colpendolo.

I sindacalisti, impegnati nelle assemblee, si stanno recando sul posto per rendersi conto dell'accaduto. Fim, Fiom, Uilm e Usb di Taranto hanno indetto uno sciopero immediato dalle 11 di oggi fino a tutto il primo turno di domani. "Nel corso degli ultimi mesi - dicono i sindacati - sono stati consumati piu' scioperi, l'ultimo il 30aprile, denunciando condizioni di sicurezza carenti". Contestualmente, i sindacati chiedono al prefetto Donato Cafagna "una celere convocazione per rappresentare la grave e oramai non più sostenibile situazione".

Altre Notizie