Giro d'Italia, come cambia la classifica dopo la tappa di Osimo

METEO GIRO D'ITALIA 2018 - 13° tappa, venerdì 18 maggio: Ferrara - Nervesa della Battaglia

Giro d'Italia 2018/ Streaming video e diretta tv: percorso e orari (13^ tappa Ferrara Nervesa della Battaglia)

Giro d'Italia 2018, la diretta della decima tappa: vincitore e maglia rosa live e aggiornamenti in tempo reale sulla frazione che da Penne arriva a Gualdo Tadino. "I due adesso sono divisi in classifica da 47", pochi per Yates in vista della cronometro di martedì prossimo a Trento, che sembra disegnata apposta per Dumoulin. Secondo trionfo in questo Giro d'Italia che sta dominando. "Quarto, migliore degli italiani, è Pozzovivo: anche Domenico ha perso 18 secondi da Yates ed ora si trova a 1'18"; quinto è Richard Carapaz che, con i 33 secondi persi, ha un distacco di 1'56". Ma è il finale a rappresentare le maggiori difficoltà con il muro che porta a Filottrano, omaggio del Giro all'indimenticato Michele Scarponi, e con l'arrivo di Osimo. "I cinque hanno avuto un vantaggio massimo di 4'20" dopo una quarantina di km, poi il gruppo ha reagito avvicinandosi ai battistrada. Quindi si avvantaggiano alcuni di questi: Davide Ballerini (Androni-Sidermec), Luis Leon Sanchez (Astana), Matej Mohoric (Bahrain-Merida), Ben Hermans, Krists Neilands (Israel Cyclcing Academy), Ben King (Dimension Data), Thomas Scully (EF Drapac), Tony Martin (Katusha-Alpecin), Koen Bouwman (LottoNL-Jumbo), Jarlinson Pantano, Mads Pedersen (Trek-Segafredo), Valerio Conti (UAE Emirates), Jacopo Mosca (Wilier-Selle Italia).

"ARRIVO - 1. Simon YATES (Gb - Mitchelton-Scott) 156 km in 3.25'23", media 45,46 km/h; 2.

"I test sono stati particolarmente accurati, in quanto per la prima volta, da quando i vertici RCS - La Gazzetta dello Sport e Enzo Cainero hanno deciso di collocare il traguardo in cima al Kaiser, i meccanici saranno trasportati dai soci della Motostaffetta Friulana in esclusiva; impegno che responsabilizza e carica i componenti della Motostaffetta Friulana", dichiara il presidente del sodalizio Daniele Decorte. Sul pavè scattano Stybar e Wellens. Chris Froome, vincitore degli ultimi tre Tour de France ha espresso soddisfazione "solo per il fatto di essere rimasto fra i primi in una tappa dura". "Chi sprofonda ancora è Froome: ritardo di 40". "Dumoulin (Ola) a 2"; 3. Battaglin; 5. Ballerini; 6.

Altre Notizie