Auto boom in Europa: +9,6% ad aprile

FCA doppia vittoria al prestigioso Interactive Key Award

Fca, immatricolazioni Ue aprile +2,3%, nuovo boom sulle Jeep +75%

Balzo del mercato europeo dell'auto nel mese di aprile, con Fiat Chrysler che tiene il passo solo in parte. Già ad aprile si è tornati a un confronto "pulito" mese su mese, senza effetti distorsivi di calendario, e le immatricolazioni sono subito ripartite, come se l'inciampo di marzo non fosse esistito, allungando una serie di risultati positivi che dura da anni, con pochissime eccezioni, verso il completo recupero dei livelli pre-crisi che ormai è a portata di mano.

In linea quelle che includono anche l'EFTA, l'Associazione europea del libero scambio (Svizzera, Islanda e Norvegia), che pure sono salite del 9,6%. Il totale dei primi quattro mesi dell'anno è di 381.594 immatricolazioni, in calo del 2,7% rispetto all'analogo periodo del 2017.

In numeri assoluti nell'Unione europea e nell'Efta sono state vendute ad aprile 1.348.659 vetture; allargando la visuale ai primi quattro mesi dell'anno, l'Acea (che federa i costruttori europei di auto) comunica che le immatricolazioni sono state 5.631.331, in aumento del 2,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Ad aprile in Europa (Ue + Efta) il gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha immatricolato 91.300 vetture nuove, il 2,3% in piu' dello stesso mese del 2017. Visto il ritmo inferiore al resto dei produttori, la quota scende dal 7,3 al 6,8%. Il Lingotto registra "ottimi risultati" Jeep in Italia, che in aprile aumenta le vendite del 75% e nel quadrimestre del 58%, con Renegade e Compass protagoniste nelle loro categorie. In crescita anche Alfa Romeo che aumenta le vendite del 6,3% in aprile e del 13,2% nei quattro mesi: Stelvio (che conferma la leadership nel suo segmento in Italia) e Giulia sono i modelli che guidano la crescita del marchio. Alle sue spalle la Panda, mentre 500X e 500L sono nelle posizioni di vertice dei loro segmenti.

Altre Notizie