Facebook, sospese 200 app per uso improprio dei dati degli utenti Video

Licenziamento per giusta causa per chi offende su Facebook

Facebook, altre 200 app sospese per uso improprio dei dati

Facebook, sulla scia dello scandalo di Cambridge Analytica, ha di recente pubblicato un aggiornamento sulle sue "indagini" effettuate su tutte quelle "app che hanno avuto accesso a grandi quantità di dati degli utenti".

Qualora Facebook individuasse un uso scorretto dei dati ottenuti attraverso le app per ora bloccate (e quelle che lo saranno in futuro), avviserà gli utenti, probabilmente aggiornando la pagina già dedicata a Your Digital Life.

Un portavoce del social network ha fatto sapere che il lavoro di controllo e pulizia è ancora lungo, ma che alla fine tutte le app che si sono macchiate di comportamenti malevoli saranno sospese dalla piattaforma.

Dopo aver 'indagato' migliaia di app che operano su Facebook, infatti, circa 200 hanno evidenziato comportamenti impropri e sono state momentaneamente sospese dalla piattaforma in attesa dei risultati di ulteriori verifiche.

Pagina che vi consigliamo di consultare con frequenza visto che vi da delle informazioni circa il vostro account e se questo rientra in un qualche scandalo di "prelievo dati". Ime Archibong, vicepresidente product partnerships, ha dichiarato che il processo investigativo è "in pieno svolgimento" e che Facebook ha "un team numeroso di esperti interni ed esterni che stanno lavorando duramente per analizzare queste app il più velocemente possibile".

La questione del furto di dati personali su Facebook, legata alla società Cambdridge Analityca, potrebbe avere dimensioni ben più ampie di quanto si possa pensare. Per il momento, almeno 200 fra queste avrebbero utilizzato in modo improprio le informazioni personali degli utenti.

Altre Notizie