Voto di scambio, arrestato un parlamentare siciliano: sull'inchiesta "massimo riserbo"

Rosolini arrestato il deputato regionale Giuseppe Gennuso l'accusa è voto di scambio

Voto di scambio, arrestato un parlamentare siciliano: sull'inchiesta "massimo riserbo"

Con l'accusa di voto di scambio, con l'aggravante mafiose è stato arrestato stasera il deputato regionale del centro destra, il siracusano Giuseppe Gennuso, posto ai domiciliari. L'ordinanza è stata emessa dal Gip del Tribunale di Catania su richiesta della Direzione distrettuale antimafia. Il parlamentare regionale è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Sull'inchiesta, che vede coinvolte altre persone, vige il massimo riserbo da parte degli inquirenti della Dda di Catania. Il carcere è invece scattato per Francesco Giamblanco, genero del boss di Avola. Gennuso, al suo quarto mandato all'Ars, alle ultime elezioni del 5 novembre scorso, è stato eletto nella lista Popolari ed autonomisti nel collegio di Siracusa con 6567 preferenze. E' l'ennesimo deputato dell'Ars finito sotto inchiesta da parte di una delle Procure siciliane con l'accusa di reati elettorali.

Altre Notizie