Akragas - Catania 1-3 , etnei senza fatica al De Simone

Akragas - Catania 1-3 , etnei senza fatica al De Simone

Akragas - Catania 1-3 , etnei senza fatica al De Simone

Buona prestazione per gli uomini di Cristiano Lucarelli che sono riusciti ad essere letali e continui in trasferta. Dopo diverse occasioni da una parte, al 30°minuto, Mazzarani e Lodi hanno condotto l'azione che ha fatto l'impresa rompendo gli equilibri.

L'Akragas prova a reagire ma il terzo gol arriva da Mazzarini arriva al 50'.

Nella ripresa il Catania comincia a macinare gioco e per i giganti cominciano i problemi: prima Curiale e poi Mazzarani nei primi minuti portano il punteggio sul 3-0 e provano a chiudere già i conti. Il gol della bandiera degli agrigentini è di Pastore che mette in rete al 59'. E così, nonostante un finale frizzante coi padroni di casa mai domi e il neo-entrato Russotto che va vicino per ben tre volte al gol del poker, i rossoazzurri vincono ancora e rispondono al successo della capolista Lecce, tenendo dunque ancora viva la fiammella della speranza di una promozione diretta in Serie B senza passare attraverso le temibili e beffarde Forche Caudine dei play-off. Durante gli ultimi minuti della gara, l'Akragas ha provato ad aumentare la pressione in campo ma i rossoazzurri non hanno mollato vincendo la partita 1 - 3. "L'Akragas non gioca alla "prego s'accomodi", ma le differenze in questo derby giocato a Siracusa emergono quasi subito (...) Il 3-1 del De Simone legittima le aspirazioni dei rossazzurri che festeggiano il record delle dieci vittorie fuori casa, primato assoluto, che è la dimostrazione di come il campionato non sia ancora finito".

AKRAGAS - Vono, Scrugli (74' Pisani), Danese (56' Raucci), Ioio, Pastore, Zibert (57' Dammacco), Caternicchia, Navas, Sanseverino, Camara (57' Minacori), Mileto (74' Pisani).

CATANIA - Pisseri, Esposito, Blondett, Tedeschi, Porcino (53' Marchese), Lodi, (53' Rizzo), Biagianti, Mazzarani (81' Bucolo), Barisic (79' Di Grazia), Curiale, Manneh (52' Russotto).

Altre Notizie