Consultazioni, Berlusconi si riprende la scena dopo Salvini

Salvini Meloni Berlusconi quirinale

Raid in Siria, il duro tweet di Salvini: “Pazzesco, fermatevi!”

Dunque non è Giancarlo Giorgetti, uomo chiave della trattativa M5S-Carroccio, ma Molteni, il presidente della commissione speciale in pectore.

Qualche settimana fa era apparsa in via del Collegio Capranica, a Roma, un'altra opera di street art, ancora una volta ritraente Di Maio e Salvini in un bacio travolgente. "È una Lega molto diversa". Che definì "non richiesta né gradita" la fiducia accordatagli in Parlamento dai missini, ai quali il presidente del Consiglio rivolse addirittura le spalle quando i deputati della fiamma tricolore rivendicarono il diritto di sentirsi partecipi della maggioranza. "Non saprei come spiegarlo agli italiani". Convinto che il centrodestra unito non reggerà. "Vuol dire che dovremmo con sollecitudine avere un nostro governo".

"Ho deciso di avviare un comitato scientifico sull'analisi dei programmi elettorali, lo nominerò domani mattina" e sarà presieduto "dal professore Giacinto Della Cananea", ha poi annunciato Di Maio.

"Al termine dell'incontro con il Capo dello Stato, il centrodestra si definisce unito e solidissimo, ma soprattutto "pronto a farsi carico di questa responsabilità unitariamente, formando un governo forte e di lunga durata" con un premier indicato dalla Lega".

"Se Di Maio si illude di rompere un rapporto di lealtà reciproca e di condivisione di valori che va avanti da vent'anni, nel centrodestra, non solo si fa delle illusioni, ma pecca di arroganza e di inesperienza".

Salvini Meloni Berlusconi quirinale
Attacco in Siria, Salvini: "Pazzesco", ma Berlusconi: "Meglio il silenzio". Gentiloni: "Raid mirato"

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha sentito telefonicamente il premier Paolo Gentiloni in merito all'attacco in Siria. Noi siamo pronti. Certo, ci sono due veti contrapposti di M5S e Forza Italia, ma io chiedo a tutti di essere responsabili.

Il Movimento Cinque Stelle ha chiesto per questo motivo che Berlusconi faccia un passo indietro, per consentire la formazione di un "governo del cambiamento". Continuo a mantenere un atteggiamento zen, sereno, costruttivo, pacifico e di buon senso - ha aggiunto Salvini - Non capisco le polemiche e gli insulti.

Così sono emersi i soliti sospetti: le voci di un incontro segreto che si sarebbe tenuto l'altra notte tra il capo del Carroccio e Di Maio, hanno fatto il paio con l'indiscrezione di un pranzo riservato tra Confalonieri e il ministro dem Lotti. "Non voglio che l'Italia usi un solo missile per portare democrazia in giro così a caso", ha concluso Salvini.

Quanto alla possibilità di un incarico ad un figura terza "io dico di No come lo direbbero 11 milioni di italiani". Lo dice Maurizio Martina, parlando a nome della delegazione Pd al termine delle consultazioni al Quirinale, citando il sociale, il lavoro, il rilancio europeo. Le attese dei nostri concittadini, i contrasti nel commercio internazionale, le scadenze importanti e imminenti nell'Unione Europea, l'acuirsi delle tensioni internazionali in aree non lontano dall'Italia richiedono con urgenza che si sviluppi e si concluda positivamente un confronto tra i partiti, per raggiungere l'obiettivo di avere un governo nella pienezza delle sue funzioni.

Altre Notizie