Xiaomi annuncia ufficialmente il Black Shark

Xiaomi annuncia ufficialmente il Black Shark

Xiaomi annuncia ufficialmente il Black Shark

Xiaomi Black Shark è il primo smartphone da gaming realizzato indirettamente dal gigante cinese, in ossequio al minuzioso lavoro condotto da una sua controllata orientale, Black Shark per l'appunto.

L'appuntamento è fissato per il prossimo 25 aprile: quel giorno dovrebbe essere presentato il tanto rumoreggiato Xiaomi Mi 6X, un medio-gamma che si preannuncia particolarmente interessante e che arriverà in un periodo particolarmente intenso per l'azienda cinese. Il telefono ha dei tasti a sfioramento e l'ampio schermo 18:9 consente, durante il gioco, di usare i bordi per attivare delle gesture (ad esempio uno swipe dal basso verso l'alto e viceversa puo' aprire/chiudere il cassetto con le armi in un gioco sparatutto).

Nel corpo del Black Shark di Xiaomi che misura 161.6mm in altezza, 75.4mm in larghezza e 9.25mm in spessore (laterale di 5.1mm) con un peso complessivo di 190 grammi (variabile in base alla configurazione scelta) è ospitato un display LCD da 5.99 pollici con rapporto di aspetto 18:9 e risoluzione fullHD+ (1080x2160 pixel, 403ppi, contrasto 1500:1, 550nit di luminosità).

Passiamo adesso ad analizzare il comparto fotografico di questo interessante smartphone dedicato ai giocatori.

Lo smartphone o forse dovremmo dire console Android di Xiaomi, che prende il nome di Black Shark, monta un potente processore Snapdragon 845 con 6 o 8 GB di RAM LPDDR4X, 64 o 128 GB di memoria interna UFS 2.1, con schermo FULL HD + da 5,99 pollici, il tutto alimentato da una batteria da 4.000 mAh con supporto Quick Charge 3.0.

Abbiamo poi un pulsante dedicato che attiva la modalità Shark per spingere al massimo le prestazioni ed offrire un gaming più immersivo. Il lettore di impronte è frontale, è previsto un doppio slot per Nano SIM.

Xiaomi annuncia ufficialmente il Black Shark
Xiaomi annuncia ufficialmente il Black Shark

Ma le sue caratteristiche interessanti non finiscono ovviamente qui. Questo chip si occupa della compensazione del movimento, di migliorare la qualità delle immagini e dei video e dell'elaborazione delle scene scure. Oltre al microfono è integrato nel Black Shark di Xiaomi un solo altoparlante ma l'auricolare integrato si trasforma, quando serve, in un secondo emettitore di suono per avere l'effetto audio stereo.

Da un punto di vista squisitamente software, Xiaomi Black Shark è animato dall'ultimo Android 8.1 Oreo personalizzato dall'interfaccia proprietaria MIUI, opportunamente rifinita per offrire una esperienza gaming pura.

Detto questo, vediamo le caratteristiche tecniche complete del dispositivo.

Xiaomi Black Shark costa 2.999 yuan (390€ circa) per la versione 6/64 GB e 3.499 yuan (450€ circa) per quella 8/128 GB, con disponibilità in Cina a partire da oggi stesso.

Xiaomi ha pensato anche ad un gamepad con un solo stick. Non ci resta che attendere per scoprire se giungerà anche in terra nostrana.

Altre Notizie