Finanza sequestra 21 tonnellate di farmaci sbiancanti della pelle, provenienti dall'India

Gli agenti hanno sequestrato ben 21 tonnellate di una crema gel che viene utilizzata in alcuni paesi africani per "sbiancare la pelle".

Dai documenti consegnati alle autorità competenti il carico era stato dichiarato come "prodotti cosmetici" ma in realtà era costituito da medicinali secondo la classificazione dell'Agenzia Italiana del Farmaco.

I farmaci sequestrati vengono di solito venduti, anche in Italia, in negozi etnici noti con il nome di "afro shop". Si tratta di prodotti utilizzati prioritariamente per lo sbiancamento cutaneo. A gestire il commercio c'è una azienda milanesespecializzata nel commercio all'ingrosso di medicinali, il cuiresponsabile è stato denunciato a piede libero alla competenteautorità giudiziaria. Notoriamente si tratta di medicinali il cui uso improprio è in grado di causare danni rilevanti non solo a livello cutaneo ma anche a carico dell'intero organismo, con l'insorgere di malattie come il diabete, l'ipertensione arteriosa o il malfunzionamento dell'asse ipotalamo-ipofisi-surrene. Le Fiamme gialle genovesi, le cui indagini sono state dirette e coordinate dal sostituto procuratore Daniela Pischetola, stanno operando approfondimenti investigativi per verificare la regolarità di pregresse analoghe spedizioni.

"La notizia della brillante operazione condotta dalle Fiamme Gialle di Genova" commenta il presidente dell'Ordine dei Farmacisti di Roma Emilio Croce "conferma come i traffici illegali di farmaci, nelle loro varie forme, abbiano ormai dimensioni planetarie e mettano seriamente a rischio la salute di milioni e milioni di persone".

Altre Notizie